RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 CORSI DI STUDIO
 La Bhagavad-Gita cosi' com'e'
 CAPITOLO 7 - Svolgimento Dialettico
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

RKC Mayapur
Amministratore

RKC

Estero


1982 Messaggi

Inserito il - 01/01/2005 : 16:48:08  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna a tutti, come abbiamo gia' visto nello svolgimento storico-filosofico, questo settimo capitolo riveste un'importanza particolare nell'ambito dell'intera opera.

Nella fattispecie, la premessa che Krishna fa ad Arjuna nel verso 7.1 costituisce la chiave di comprensione di tutta la coscienza di Krishna: "tat chrinu", che significa "ascolta".

E' l'ascolto, infatti, detto anche "sravanam", la prima e piu' importante pratica del servizio devozionale, unico metodo che puo' condurci alla liberazione da tutte le sofferenze e all'ottenimento della piu' alta felicita', quella spirituale.

E questo ascolto, per essere efficace, deve riferirsi ad un'autorita' riconosciuta, che possa tramandare la vera conoscenza spirituale cosi' com'e', senza alterazioni.
Arjuna ha qui la suprema autorita' in persona, Krishna, Dio stesso, che per il beneficio suo e di tutta l'umanita', direttamente gli dice "ascolta".

1) Versi 1-7
_na anyat jnatavyam (oltre a quello che ti diro' adesso, o Arjuna, non c'e' altro da conoscere)
_mattah parataram nanyat (non c'e' verita' superiore a Me)
_samagram (ascoltando da Krishna, si puo' conoscerLo completamente)

2) Versi 8-11
Krishna da' ad ognuno dei diversi tipi di uomini la possibilita' di ricordarsi di Lui, attraverso tutti i sensi:
a) Egli e' il Sole e la Luna, che impegnano la vista con una forma (rupa).
b) Egli e' il suono nell'etere, che impegna l'udito (sabdah).
c) Egli e' l'odore originale della Terra, che impegna l'odorato (gandhah).
d) Egli e' il sapore dell'acqua, che impegna il gusto (rasa).
e) Egli e' l'unione sessuale religiosa, che impegna il tatto (sparsa).

(Come vediamo, e' sempre possibile tenere presente il ricordo del Signore ad ogni contatto con gli elementi materiali, di cui Egli e' l'origine e il sostegno. Percio' non ci sono scuse per non percepire Dio in ogni cosa )

3) Versi 12-14
L'essere individuale e' condizionato dall'energia materiale, che appartiene comunque a Krishna. Percio' l'unico modo di liberarsene e' quello di arrendersi a Lui.

4) Versi 15-19
Descrizione dei due tipi di persone:

PIE (sukritina), che si arrendono a Lui per motivi vari:

_Artha (sofferenti)
_Jnani (ricercatori della Verita' Assoluta, i piu' elevati)
_Jijnasuh (curiosi)
_Artharthi (bisognosi di denaro o di opulenza materiale)

EMPIE (duskritina), che non si arrendono mai a Krishna:

_Mudha (sciocchi, attaccati a i frutti delle proprie attivita')
_Naradhama (degradati, sviluppati socialmente ma senza principi religiosi)
_Mayayaparhita jnana (intelligenti ma illusi da Maya nelle loro attivita')
_Asura bhavam (dichiaratamente atei, di natura demoniaca)

5) Versi 20-30

Descrizione delle tre vie:

a) Alpa-medhasam - Le persone con POCA intelligenza, adorano gli esseri celesti, ed ottengono benefici limitati e temporanei.
b) A-buddhayam - Le persone PRIVE di intelligenza, adorano l'aspetto impersonale di Krishna, considerandolo (erroneamente) superiore alla Sua persona.
c) Su-medhasam - Le persone INTELLIGENTI servono Krishna con determinazione, e sono gia' situate al livello del Brahman (Brahma-bhuta).

Tale determinazione e' detta "dridha-vrata", dipende dalla fede (nel senso di fiducia), ed e' quella che permette al devoto di rimanere impegnato nel servizio devozionale.

Per comprendere meglio cos'e' la fede, la sua importanza e come ottenerla, vi propongo adesso un'esercizio di ricerca, da effettuarsi nella stessa Bhagavad-Gita: trovate i versi o i commenti piu' significativi dove e' presente la DEFINIZIONE, l'IMPORTANZA e il MODO per OTTENERE la fede.

Inserite i risultati in una semplice tabellina a 3 colonne, dove prima avrete dato la VOSTRA personale definizione. Poi confronteremo insieme tutti i risultati. (Volendo, potete cercare anche su altre opere, come lo Srimad Bhagavatam o la Caitanya Caritamrita).

Eccovi un'esempio:
































Definizione
Importanza
Come ottenerla
Desiderio di raggiungere un certo risultato
Necessaria per essere costanti e determinati
Occorre decidere di chi fidarsi, valutando BENE ogni situazione
B.G. 4.39
B.G. 6.47
B.G. 7.21
B.G. ...
B.G. ...
B.G. ...
B.G. ...
B.G. ...
B.G. ...
B.G. ...
B.G. ...
B.G. ...





Presto vi faro' avere anche il questionario sul 7° capitolo, buono studio, Haribol !

Gokula Tulasi das

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1982 Messaggi

Inserito il - 08/01/2005 : 16:53:08  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna, eccovi altri riferimenti utili sulla fede, per completare la ricerca:










































Definizione
Importanza
Come ottenerla
Desiderio di raggiungere un certo risultato
Necessaria per essere costanti e determinati
Occorre decidere di chi fidarsi, valutando BENE ogni situazione
B.G. 4.39
B.G. 6.47
B.G. 7.21
B.G. 17.3
B.G. 9.3
B.G. 10.10
B.G. 2.41
B.G. 10.14
B.G. 12.20
S.B. 1.6.16
B.G. 18.66
B.G. 17.28
C.C. Mad 22.62
S.B. 1.5.39
B.G. 9.3
B.G. 8.28
Upadesam. v. 5
C.C. Mad 22.62



Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,14 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum