RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 RADIO KRISHNA CENTRALE
 DOMANDE E RISPOSTE N. 27
 altre pratiche
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'Ŕ:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

reisal
Utente Normale



Sicilia


7 Messaggi

Inserito il - 07/12/2015 : 07:20:04  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Mi chiedevo se un devoto di Krishna pu˛ continuare a praticare pratiche quali il qi gong il tai chi o il sahaja yoga o se vi Ŕ qualche incompatibilitÓ.
Grazie Hare Krishna

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1938 Messaggi

Inserito il - 07/12/2015 : 17:23:29  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna, dipende dalle circostanze e dalla nostra reale conoscenza, coscienza ed intenzione.

In generale, si puo' eseguire qualsiasi pratica (che rientri nei 4 principi regolatori) purche' lo scopo sia in qualche modo riconducibile all'offrire un servizio (o un servizio migliore) a Krishna, nell'ambito del processo del bhakti yoga.

Per esempio, se lo "yoga" fisico, un'arte marziale, il tai chi o il qi gong ci aiutano a mantenere il corpo in salute o migliorano le nostre prestazioni psico-fisiche, possiamo offrirne la pratica al Signore, con l'intento di usare poi il corpo, appunto, al Suo servizio con maggior efficacia ed abilita'.

Ovviamente dev'esserci un equilibrio ragionevole tra il tempo dedicato a queste pratiche e quello dedicato ad altri servizi devozionali, magari piu' diretti (recita, studio, distribuzione libri, predica eccetera).

Abbiamo parlato di questo punto nella seguente discussione (relativa all'hatha yoga), che ti suggerisco intanto di leggere:

http://padasevanam.mediarama.com/rkcforum/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1737

Dobbiamo pero' notare che, se generalmente le arti marziali non comportano problemi ad un corretto avanzamento spirituale, lo stesso non si puo' sempre dire per lo "yoga" tipo il sahaja che citi, in quanto spesso gli insegnanti di tali metodi, non appartengono ad una linea disciplica di maestri spirituali autentici, ma discendono da successioni impersonaliste e quindi tendono a diffondere nei loro studenti, l'errata concezione che l'aspesso impersonale di Dio (Brahman) sia il piu' elevato, concezione disgustosa e gravemente offensiva per chi invece sta cercando di progredire verso Krishna, la suprema personalita' di Dio, che e' invece l'origine di ogni cosa, anche del Brahman impersonale, come afferma Krishna Stesso nella Bhagavad Gita (14.27):

brahmano hi pratisthaham
amritasyavyayasya ca
sasvatasya ca dharmasya
sukhasyaikantikasya ca

TRADUZIONE
"Io sono la base del Brahman impersonale, che Ŕ immortale, inesauribile, eterno, e costituisce il principio stesso della felicitÓ assoluta".

---------------------

In questi casi dipende dalla nostra coscienza, dall'intenzione e dalla conoscenza che abbiamo della vera scienza trascendentale di Dio, com'e' spiegata nei libri di Srila Prabhupada, poter praticare certi metodi senza conseguenze negative.

Se riusciamo ad evitare accuratamente tutte le offese implicite ad una concezione errata della verita' assoluta, rispondendo internamente (ed esternamente se richiesto dalle circostanze) ad ogni argomento, punto per punto, allora possiamo anche provarci... Se proprio vogliamo...

Tuttavia e' anche vero che se ben praticato, il bhakti yoga ci fornisce tra le altre cose, un'esperienza di felicita' e conoscenza di molto superiore a tutte le altre vie che potremmo praticare (compresi sahaja yoga, risveglio della kundalini ecc. ecc.), e quindi e' normale perdere l'interesse per tali metodi, proprio come un ricco che possiede Miliardi, non ha molto interesse per degli spiccioli che puo' trovare abbandonati sulla strada.

Quindi si consiglia sempre di concentrarsi il piu' possibile su una buona pratica del bhakti yoga, piuttosto che disperdere tempo ed energia in altri metodi che, sicuramente, non portano gli stessi risultati.

Il bhakti yoga invece, oltre alla piu' alta realizzazione e felicita' spirituale, e al ritorno nella nostra dimora originale a Vaikuntha o a Krishnaloka (che e' lo scopo finale della vita), porta anche, come effetti secondari e senza dover fare alcuno sforzo separato, il miglioramento psico-fisico, l'ottenimento di poteri mistici e di capacita' e abilita' varie, almeno di quelle necessarie al compimento del proprio servizio, o comunque ad un controllo della mente e dei sensi sufficiente a continuare la pratica e ad ottenere il risultato finale, il ritorno a Dio, nel mondo spirituale.

In altre parole, la migliore ed unica pratica di yoga veramente consigliata, e' il bhakti yoga.

Haribol !

Gokula Tulasi das
(RKC Mayapur)

Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina Ŕ stata generata in 0,12 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum