RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]



                                     


Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 UTILITA'
 Guida alla meditazione sul mantra Hare Krishna
 Evitare distrazione durante giro di japa-mala
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

bruno
Utente Normale



5 Messaggi

Inserito il - 02/06/2009 : 05:39:10  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna!

Avrei una domanda riguardo la recita del Maha Mantra durante il giro di Japa-mala:
Sono arrivato a fare 3 giri di japa in quanto ho visto che riuscivo a fare 2 giri distraendomi sempre meno.
Purtroppo mi sono accorto che adesso che sono passato a 3 giri, spesso mi distraggo, penso a cose materiali...allora ogni tanto mi fermo (senza perdere il segno sul grano) e cerco di liberare la mente da questi pensieri.
Vorrei sapere se il fermarsi ogni tanto per cercare di sgomberare la mente da pensieri materiali è considerata una offesa oppure no (sapendo che i giri non si possono diminuire).
Se è possibile dare qualche consiglio (tengo sempre in grande considerazione i consigli dati da un Puro Devoto).
Ringrazio in anticipo per le risposte (ringrazio anche per la risposta al mio articolo che mi ha dato stimolo ad andare avanti e fiducia, perchè quando trovo delle difficoltà cerco sempre di reagire in meglio per superare il problema e, se supportato, sono veramente felice).
Haribol!

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1969 Messaggi

Inserito il - 02/06/2009 : 11:15:54  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Caro Bruno, Hare Krishna,

grazie del messaggio e delle domande, e complimenti per il tuo impegno nella coscienza di Krishna !

Delle distrazioni durante la recita del mantra non ti devi preoccupare troppo, sono del tutto normali, specialmente all'inizio della pratica: quando te ne accorgi, riporta semplicemente l'attenzione sull'ascolto della vibrazione sonora, il mantra Hare Krishna (meglio fare cosi', piuttosto che cercare di "liberare la mente" con un procedimento soltanto negativo, perche' l'efficacia e' maggiore).

Gradualmente le distrazioni diminuiranno fino a scomparire (ti accorgerai di essere distratto sempre piu' spesso, e quindi aumenterai sempre piu' la tua concentrazione sul mantra), man mano che prosegui con il processo del bhakti yoga.

Il tuo atteggiamento non e' certamente offensivo, visto che stai facendo del tuo meglio per aumentare il servizio devozionale a Krishna, ed Egli, che e' una persona ben cosciente ed estremamente intelligente (anzi, la piu' cosciente e intelligente :-), ne tiene conto.

Quando si dice che e' un'offesa "essere disattenti durante la recita del mantra", si intende che si dovrebbe evitare di far divergere la nostra attenzione altrove DELIBERATAMENTE: ma se questo succede involontariamente, se stiamo facendo del nostro meglio con la massima sincerita', e' ovvio che non rientriamo in questa offesa. Stiamo appunto cercando di migliorare, e il metodo giusto e' quello descritto.

I consigli che diamo, effettivamente provengono da un puro devoto, Srila Prabhupada, che ce li ha trasmessi (dato che ci sforziamo di ripeterli esattamente allo stesso modo), ma noi siamo soltanto suoi aspiranti servitori, non certo puri devoti.

Tuttavia non e' necessario arrivare ad uno stadio cosi' elevato, e anzi non e' consigliato stabilirlo come obbiettivo: meglio contare sul SERVIZIO ad un puro devoto (Srila Prabhupada, appunto), piuttosto che voler diventare noi stessi, grandi e puri devoti, per una questione di umilta' (e soprattutto di realismo).

E' sufficiente raggiungere lo stadio trascendentale del brahma bhuta, seguendo i 4 principi regolatori e recitando 16 giri di Japa al giorno, mantenendo il desiderio di SERVIRE, il puro devoto, Srila Prabhupada, per liberarci da ogni sofferenza ed ottenere la perfezione, durante questa stessa vita, o al massimo in punto di morte: questo dovrebbe essere il nostro obbiettivo.

Puoi trovare altri suggerimenti inserendo le parole chiave "japa", "mantra", "recita" o simili, nella pagina di ricerca del forum, qui: http://padasevanam.mediarama.com/rkcforum/forum/search.asp

Per tua comodita', ti riporto alcune discussioni interessanti su questo argomento:

http://padasevanam.mediarama.com/rkcforum/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1274

http://padasevanam.mediarama.com/rkcforum/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1266

http://padasevanam.mediarama.com/rkcforum/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1203

http://padasevanam.mediarama.com/rkcforum/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1141


Ancora complimenti per la tua decisione di praticare il bhakti yoga, lo scopo della vita umana, e tanti auguri di buon proseguimento !

Sempre a tua disposizione, ti saluto con amicizia, a presto, Haribol !

Gokula Tulasi das
(RKC Pisa)
Torna all'inizio della Pagina

bruno
Utente Normale



5 Messaggi

Inserito il - 03/06/2009 : 16:52:14  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna !

Ti ringrazio infinitamente per i consigli che mi hai dato e le correzioni che mi hai fatto con la tua risposta.
Sono contento per le parole che mi hai detto, parole che mi danno fiducia e motivazione ad andare avanti (sapendo sempre che incontrerò difficoltà).
Ringrazio ancora per la risposta tempestiva e accurata.
Haribol !
Torna all'inizio della Pagina

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1969 Messaggi

Inserito il - 04/06/2009 : 08:56:44  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna Bruno, grazie a te della sincerita' nell'impegnarti in coscienza di Krishna.

Ad ogni modo anche delle difficolta' non ti devi preoccupare troppo, il corpo umano e' paragonato ad un vascello che puo' farci attraversare facilmente l'oceano dell'esistenza materiale, e raggiungere il mondo spirituale, puro e trascendentale, dove non esistono sofferenze e dove la vita e' piena di conoscenza e felicita' eterne.

Basta condurre questo vascello secondo le direttive del capitano (il maestro spirituale autentico, nel nostro caso Srila Prabhupada) e sfruttare i venti favorevoli (le scritture).

In questo modo, prendendo sempre rifugio nel puro devoto, saremo aiutati a proseguire la nostra traversata anche in mezzo ad eventuali problemi e difficolta', e a fare sempre le scelte giuste.

E principalmente questo rifugio si ottiene dalla compagnia di Srila Prabhupada attraverso la lettura dei suoi libri, che riportano le sue parole e non sono differenti da lui (poiche' sono a livello assoluto, trascendentale).

Spero che tu ne possa fare presto l'esperienza, di nuovo tanti auguri e a presto, Haribol !

Gokula Tulasi das

Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,11 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum