RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 RADIO KRISHNA CENTRALE
 DOMANDE E RISPOSTE N. 06
 Hare krishna.....il cammino
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Viandante
Utente Medio



Piemonte


20 Messaggi

Inserito il - 31/07/2005 : 10:45:10  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna,sono ancora qua ,dunque proseguo la lettura che un devoto mi ha donato,e cerco con molta attenzione di comprendere bene ciò che sto leggendo,di assimilare bene (cosa non semplice)il senso di quanto scritto.(perche spesso si legge solo con gli occhi e non anche con la mente e il cuore)
Nan mano che passano i giorni averto dentro di me un senso di responsabilità,non verso altri ma di me stesso,il bisogno di rivedere alcune situazioni di vita.
quindi scoprire la profonda motivazione per cui cerco di incontrare Krishna.
Svegliami e sentire il bisogno di Nominare il Nome di DIO come primo atto.
Non sono nella giusta strada,non ho ancora imparato completamente i 16 giri,e non ho ancora ordinato il tempo nella mia giornata,principalmente perchè lo dedico a cose materiali,so di errare e di perdere tempo,ma costantemente dentro di me Il santo nome è presente,e spesso anche se solo per 5 minut lo canto anche sul lavoro,e ripasso spesso alcuni passi della bagadGita.(mentalmente)
Ma dentro di me oggi vi è più serenità,e consapevolezza.
Molto spesso,compreso io,chi vive nella società molto caotica,spesso cerca di sfuggire alla realtà in cui vive,trovandosi pagliattivi che per un attimo lo estraneano dalla sua misera realtà,e quindi corre corre dimenticando spesso se stesso perche ci perdiamo,bene non corro più,e una cosa che forse sto imparando e la semplicità nello vivere.
Di un problema che devo affrontare te ne parlero per telefono.
Grazie di avermi fatto conoscere il devoto qua di Torino,e gli altri
mi sono di grande aiuto:
Ti saluto a te e tutta la redazione RKC,e ARIBOooo
Angelo

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1982 Messaggi

Inserito il - 01/08/2005 : 16:08:05  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Citazione:
...dunque proseguo la lettura che un devoto mi ha donato,e cerco con molta attenzione di comprendere bene ciò che sto leggendo,di assimilare bene (cosa non semplice)il senso di quanto scritto.(perche spesso si legge solo con gli occhi e non anche con la mente e il cuore)
Caro Angelo, Hare Krishna, grazie della tua sincera lettera !

Sono contento che tu stia cercando di impegnarti sempre piu' seriamente nella coscienza di Krishna.
Continuando la lettura dei libri di Srila Prabhupada, gradualmente la conoscenza trascendentale si fissera' nel tuo cuore, specialmente seguendo i principi e le regole da lui stabilite per un veloce progresso spirituale.
Ogni dubbio si dissipa ed ogni problema si risolve, dal punto di vista spirituale, che e' il piu' elevato livello di vita che si possa raggiungere.
Citazione:
Nan mano che passano i giorni averto dentro di me un senso di responsabilità,non verso altri ma di me stesso,il bisogno di rivedere alcune situazioni di vita.
quindi scoprire la profonda motivazione per cui cerco di incontrare Krishna.
Non ha importanza capire subito la motivazione per cui abbiamo adottato la coscienza di Krishna. Ci sono 4 tipi di persone che si avvicinano a Lui, i sofferenti, i bisognosi, i curiosi e i ricercatori della Verita' Assoluta, e tutti sono qualificati per diventare puri devoti e liberarsi dal ciclo di nascite e morti, seguendo correttamente il processo del bhakti-yoga, per il semplice fatto di avere avvicinato Dio, l'oggetto finale di ogni conoscenza e felicita'.
Conoscere Krishna e' il fine di tutte le scritture, e sviluppare una relazione con Lui ci garantira' ogni successo, indipendentemente dalla motivazione iniziale per cui Lo abbiamo avvicinato.
I motivi possono essere anche egoistici, di gratificazione o di bisogno personale, ma queste attitudini ancora impure verranno eliminate gradualmente con l'esecuzione del servizio devozionale, lasciando il posto alla sola attrazione per Krishna.

Quindi non ci dobbiamo preoccupare del perche' stiamo cercando Krishna, piuttosto di come fare a raggiungerLo. E la risposta e' nel processo del bhakti-yoga.

Man mano che progrediamo su questa strada, ci sara' rivelato anche il motivo nascosto per cui lo abbiamo avvicinato, ma a quel punto non ci interessera' piu' di tanto. L'importante e' seguire il processo ed ottenerne il risultato.
Quindi continua pure il tuo cammino e non ti preoccupare se alcune cose non ti sono ancora chiare, gradualmente lo diventeranno.
Citazione:

Svegliami e sentire il bisogno di Nominare il Nome di DIO come primo atto.
Non sono nella giusta strada,non ho ancora imparato completamente i 16 giri,e non ho ancora ordinato il tempo nella mia giornata,principalmente perchè lo dedico a cose materiali,so di errare e di perdere tempo,ma costantemente dentro di me Il santo nome è presente,e spesso anche se solo per 5 minut lo canto anche sul lavoro,e ripasso spesso alcuni passi della bagadGita.(mentalmente)
Specialmente all'inizio non e' facile organizzare la nostra vita in funzione dell'avanzamento spirituale, ma con la nostra intelligenza dobbiamo cercare di farlo.
Se ti puo' essere utile, visita i devoti durante il programma spirituale in un tempio, cosi' ti rendi conto di come si dovrebbe svolgere il sadhana, dal punto di vista pratico.
Poi cerca di applicarlo nella tua situazione, senza disturbare nessuno. Chiedi consiglio anche ai devoti che conosci.
Di solito ci alziamo presto ed usiamo le ore risparmiate per svolgere il nostro programma a casa, prima che altri familiari si sveglino.
Citazione:
Ma dentro di me oggi vi è più serenità,e consapevolezza.
Molto spesso,compreso io,chi vive nella società molto caotica,spesso cerca di sfuggire alla realtà in cui vive,trovandosi pagliattivi che per un attimo lo estraneano dalla sua misera realtà,e quindi corre corre dimenticando spesso se stesso perche ci perdiamo,bene non corro più,e una cosa che forse sto imparando e la semplicità nello vivere.
Si, serenita' e consapevolezza sono un risultato secondario del processo di avanzamento spirituale. Gradualmente capiamo che non c'e' altro scopo nella vita, che quello di risvegliare la nostra relazione con Dio. Tutto il resto dev'essere compiuto come dovere, nell'ambito sociale, familiare, lavorativo eccetera, ma lo scopo dell'esistenza umana e' quello di realizzarsi spiritualmente.
Citazione:
Di un problema che devo affrontare te ne parlero per telefono.
Grazie di avermi fatto conoscere il devoto qua di Torino,e gli altri
mi sono di grande aiuto: Ti saluto a te e tutta la redazione RKC,e ARIBOooo
Angelo
Va bene, aspetto una tua chiamata.
Saluti anche a te e agli altri devoti, a presto, Haribol !

Gokula Tulasi das
Torna all'inizio della Pagina

Viandante
Utente Medio



Piemonte


20 Messaggi

Inserito il - 08/08/2005 : 19:21:28  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Grazie delle tue risposte,a presto

Hare krishna,Angelo
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,12 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum