RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 RADIO KRISHNA CENTRALE
 DOMANDE E RISPOSTE N. 20
 Energia sessuale
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'č:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

giannikko
Nuovo Utente



2 Messaggi

Inserito il - 01/03/2010 : 14:55:00  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Chi sta percorrendo il sentiero spirituale Coscienza di Krshna o altri, prima o dopo incontra il problema dell'energia sessuale che dovrebbe dirigersi verso l'alto e non scaricarsi nel modo usuale, per quel che mi riguarda non ho ottenuto nessun risultato se non dolori allo stomaco insonnia e altri malesseri, avete qualche consiglio per chi come me non č devoto? Grazie.

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1938 Messaggi

Inserito il - 02/03/2010 : 05:44:40  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Caro amico, Hare Krishna, benvenuto sul forum di RKC e grazie per l'intervento.

Una domanda simile alla tua e' stata discussa tempo fa, puoi dargli una lettura qui: http://padasevanam.mediarama.com/rkcforum/forum/topic.asp?TOPIC_ID=654

Riassumendone la risposta brevemente, noi proponiamo a tutti, che siano devoti o no, indipendentemente dalla via di realizzazione spirituale seguita, o anche a chi non segua alcuna via, il processo scientifico del bhakti yoga (vedi www.radiokrishna.com/bhaktiyoga), che permette di sublimare il desiderio sessuale e di trasferirne l'energia a livelli piu' elevati automaticamente, senza repressione di sorta.

E' in virtu' di un gusto superiore, spirituale, che il desiderio sessuale puo' essere abbandonato del tutto, e questo gusto superiore (adi-rasa, in Sanscrito), si puo' sperimentare con il bhakti yoga, che non richiede alcuna qualifica preliminare, per essere praticato con successo. In questo modo, l'energia sessuale non e' repressa ma incanalata correttamente, verso il proprio reale obiettivo, Krishna, Dio, la persona suprema.

Generalmente le altre vie, karma, jnana o yoga mistico, come Hatha o Astanga yoga e derivati, per esempio, permettono si, di elevare la coscienza, ma usando metodi "artificiosi", senza dare un vero piacere spirituale superiore costante, e questo fa si che, pur volendo sinceramente elevarsi e volendo evitare di "scaricare" l'energia sessuale verso il basso, conoscendone le implicazioni negative, cio' non sara' possibile (o sara' molto difficile) in pratica, perche' il corpo e la mente saranno sempre estremamente sollecitati (specie ai giorni nostri), e non avendo un'alternativa superiore, l'adi rasa, appunto, tenderanno a sfogare l'energia sessuale nel modo consueto, verso oggetti di piacere materiale.

Purificarsi seguendo uno dei metodi di realizzazione spirituale menzionati, e' paragonato nei Veda al voler purificare un bicchiere d'acqua sporca lasciandolo sedimentare per qualche tempo. In effetti i residui di sporco si depositeranno sul fondo, e l'acqua sembrera' quasi tutta pura (a parte lo strato di sedimento in fondo al bicchiere).
Ma piu' tardi, alla minima agitazione, il sedimento tornera' ad intorbidire tutta l'acqua, che non era stata veramente purificata: lo sporco era stato solo "bloccato" in un punto, con un procedimento in qualche modo "meccanico" (un po' come quando si cura il sintomo, e non la causa, di una malattia).

Similmente, il nostro cuore e' pieno di "sporcizia", di desideri materiali che abbiamo accumulato in chissa' quante vite: possiamo certamente fermarli, per qualche tempo, praticando un qualunque metodo di realizzazione spirituale, ma la loro radice rimarra' nel profondo del cuore, e prima o poi tornera' a galla costringendoci a dar loro uno sfogo materiale: bastera' uno stimolo appropriato, e come dicevo, ai nostri giorni siamo circondati di forti stimoli materiali, specialmente sessuali (il piacere sessuale e' il piu' elevato in questo mondo).

Nelle scritture ci sono molti esempi di saggi e yogi anche estremamente elevati, che sono caduti dalla loro posizione soltanto a causa di uno stimolo sessuale: Visvamitra muni, dopo ben 60.000 anni di meditazione yoga, cedette al piacere sessuale solo per aver sentito il tintinnio delle cavigliere di Menaka, una danzatrice dei pianeti celesti. Saubhari muni, dopo 20.000 anni di meditazione yoga, si impegno' nella vita di famiglia (sposando ben 50 donne) soltanto per aver visto accoppiarsi due pesci. E cosi' via.

Non e' sorprendente quindi che noi, ben lontani da tali livelli di pratica yoga, non si riesca ad annullare veramente il desiderio sessuale, pur con tutta la nostra buona volonta': e' il metodo che abbiamo scelto, a non essere sufficientemente efficace, poiche' equivale a "lasciar sedimentare" i desideri nel cuore, che alla minima agitazione risaliranno in superficie, provocandoci i "malesseri" di cui tu parli, perche' stiamo praticando una sorta di repressione, e non un vero trasferimento dei desideri dal piano materiale a quello spirituale, come avviene (invece) col bhakti yoga.

Infatti un pieno impegno nelle attivita' spirituali del bhakti yoga, in particolare nel canto del mantra Hare Krishna e nella lettura dei passatempi del Signore e della scienza di Dio, descritti nei libri di Srila Prabhupada, fondatore e maestro spirituale dell'Associazione Internazionale per la coscienza di Krishna, permette di gustare un piacere spirituale cosi' grande (adi rasa) che perfino il desiderio sessuale assume gradualmente un valore insignificante, come quello di qualche spicciolo, a paragone di una banconota di grande valore. Chi possiede Miliardi, non sara' molto interessato a qualche centesimo, e similmente, chi gusta il piacere spirituale della compagnia del Signore, nella Sua forma sonora (con la recita del mantra Hare Krishna) o scritta (con la lettura in particolare dello Srimad Bhagavatam, vedi qui: www.facebook.com/note.php?note_id=174478229697 ), potra' abbandonare perfino il piacere sessuale, non reprimendolo, ma non essendone piu' interessato, per averne gustato uno di molto superiore.

In questo modo, anche le profonde radici del desiderio sessuale nel cuore vengono eliminate, e non soltanto "bloccate" per qualche tempo, percio' il problema di "scaricare" l'energia sessuale non si presenta nemmeno: col bhakti yoga tutti i sensi sono felicemente impegnati in attivita' spirituali, che apportano un gusto nettamente superiore a qualunque attivita' materiale.

Il bhakti yoga infatti e' l'unico metodo che permette una purificazione totale da ogni impurita' materiale, definitivamente, poiche' si tratta di riprendere ad agire nella propria posizione costituzionale di anime spirituali, che non hanno niente a che fare con il corpo materiale (ne' con i suoi bisogni, quali l'attivita' sessuale).

Anche tu puoi avvantaggiartene, scegliendo il livello di pratica che preferisci, nella tua attuale condizione: a questo proposito puoi consultare la nostra guida (qui: www.radiokrishna.com/bhaktiyoga ), il forum per le domande che ti possono venire in mente, e per consigli personali (non adatti ad essere letti in pubblico) puoi scriverci alla redazione di RKC: rkcfi@radiokrishna.com

Tanti auguri, Haribol !

Gokula Tulasi das
(RKC Pisa)
Torna all'inizio della Pagina

giannikko
Nuovo Utente



2 Messaggi

Inserito il - 03/03/2010 : 15:57:48  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Grazie della risposta, avevo provato col mantra ogni giorno e leggendo i libri anche il Nettare della devozione, poi ho dovuto limitare il numero dei mantra, e rinunciare a frequentare il Centro ( quando erano a Camin Padova) perchč non riuscivo a condividere e la vita e frequentare le persone che nulla sanno di queste cose,daltronde non mi sentivo adatto a diventare un Devoto.Questo circa 20 anni fa.
Torna all'inizio della Pagina

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1938 Messaggi

Inserito il - 04/03/2010 : 17:52:23  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Capisco.
Ad ogni modo basta praticare i principi e le regole del bhakti yoga per situarsi sul piano trascendentale (brahma bhuta) dovunque noi siamo, anche a casa propria, la quale diventa cosi' un vero e proprio "tempio", che non e' da intendersi un luogo esclusivamente fisico, ma un qualunque luogo dove si compiono attivita' spirituali.

Il tempio riunisce devoti che danno l'esempio di cio' che ognuno puo' fare in casa propria, per esempio il programma spirituale, l'adorazione delle Divinita', le varie attivita' di predica ecc. ecc., come stabilito da Srila Prabhupada e ben esposto nei suoi molti libri.

Con questo obbiettivo in mente, anche se non abbiamo ancora raggiunto il piano spirituale perfetto (16 giri di japa al giorno e 4 principi regolatori), possiamo agire in base alle circostanze, nel modo piu' favorevole per la nostra ed altrui pratica del servizio devozionale a Krishna, Dio, la persona suprema, senza forzature o repressioni di sorta.

Semplicemente inseriamo nella nostra vita le attivita' spirituali che siamo in grado di compiere senza troppo sforzo e cerchiamo di mantenere lo standard raggiunto per un po'. Gradualmente, tentiamo di aumentarlo, cosa che e' possibile fare entro breve tempo, generalmente, grazie alla purificazione che queste stesse attivita' ci portano, sebbene svolte parzialmente.

Puoi trovare una guida generica alla pratica del bhakti yoga qui: www.radiokrishna.com/bhaktiyoga, e per qualsiasi approfondimento siamo sempre a tua disposizione, Haribol !

Gokula Tulasi das
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina č stata generata in 0,16 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum