RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 RADIO KRISHNA CENTRALE
 DOMANDE E RISPOSTE N. 20
 le cause spirituali delle malattie
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

yaniya
Utente Medio



16 Messaggi

Inserito il - 11/02/2010 : 23:01:37  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Haribol! Hare Krishna!
Le malattie hanno delle cause spirituale? Cioe' se io faccio qualcosa che viola le leggi divine avro' delle malattie in questo corpo...
Grazie per i chiarimenti.

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1985 Messaggi

Inserito il - 16/02/2010 : 07:51:47  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Cara Yaniya, Hare Krishna !

Grazie per la domanda.
Si, esatto, le malattie derivano dal fatto di violare le leggi divine (dharma), stabilite dal Signore, e poiche' Egli e' il supremo spirito, si puo' dire che la causa di ogni malattia, in origine sia spirituale, in quanto deriva dall'ignoranza di tali leggi (il corpo materiale, fonte di tante sofferenze, e' gia' indice di una condizione malata dell'anima spirituale, e questa malattia e' detta "materialismo", cioe' attaccamento alla materia).

Proprio come violando le leggi del Governo di un qualsiasi Stato saremo puniti, in proporzione alla gravita' del reato, con una multa, con il carcere ecc. ecc., cosi' violando le leggi di Dio, che e' il governante dell'intera creazione materiale con i suoi innumerevoli Universi, saremo puniti con una certa quantita' di sofferenza.

In realta' il Signore non si occupa di queste punizioni personalmente, ma ha incaricato gli esseri celesti, abitanti dei pianeti superiori di ogni Universo, di gestire le reazioni che ogni essere vivente deve subire in base alle proprie azioni (karma).

Il karma si accumula vita dopo vita, quindi le reazioni agli errori commessi, rispetto alle leggi divine, possono colpirci anche dopo moltissimo tempo. Praticamente e' impossibile, o comunque estremamente difficile risalire alla causa delle nostre sofferenze attuali, per via della nostra limitata conoscenza, memoria, intelligenza eccetera.

Tuttavia il sistema legislativo universale e' preciso ed imparziale, ed agisce per mezzo dei "deva", gli esseri celesti, secondo le direttive del Signore, percio' possiamo stare certi che non venga commesso alcuno sbaglio o ingiustizia nei confronti di chicchessia. L'intero procedimento e' spiegato in vari punti dello Srimad Bhagavatam, specie nel 5° canto, capitolo 26, dal titolo "Descrizione dei pianeti infernali", dove si parla delle specifiche punizioni inflitte dopo la morte da Yamaraja, colui che giudica i peccatori, a coloro che hanno infranto la legge di Dio (se leggi l'Inglese, puoi trovare tutto qui: http://vedabase.net/sb/5/26/en ).

In altri punti del Bhagavatam e' spiegato che le attivita' empie compiute nelle vite precedenti possono causare in particolare una nascita in poverta', una malattia cronica, un brutto aspetto fisico o mancanza di educazione appropriata.

Percio' la cosa migliore che possiamo fare per cessare di subire ogni sofferenza dovuta al fatto di aver violato finora le leggi del Signore (ignorarle non e' una scusante, come non viene scusato chi ignori le leggi di uno Stato) e' praticare il bhakti yoga, il servizio devozionale al Signore, che permette di annullare tutto il karma precedente, specie grazie al canto del mantra Hare Krishna, e di non crearne di nuovo con le nostre attivita' presenti, poiche' ci pone facilmente su un piano di esistenza trascendentale: i risultati di questo processo sono la felicita' e la conoscenza eterne, e il trasferimento nel mondo spirituale durante questa stessa vita, o al massimo alla fine, a patto di seguirne sinceramente le regole ed i principi.

Per una guida pratica al bhakti yoga puoi leggere qui: www.radiokrishna.com/bhaktiyoga


Haribol !

Gokula Tulasi das
Torna all'inizio della Pagina

yaniya
Utente Medio



16 Messaggi

Inserito il - 20/02/2010 : 22:12:34  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Haribol!
Ho letto http://vedabase.net/sb/5/26/en/ e mi domando:
1) se uno va a uno dei pianeti infernali e va soffrendo, allora questo significa che paga per per il peccato; e quando vienne din nuovo sulla Terra vienne senza peccati?
2) Come avere karma fata nelle altre vite se si paga per i errori nei pianeti infernali?
3)Quale corpo soffre nei pianeti infernali?
4)Se uno ha molti peccati va sulle pianeti specifice: per un peccato nella pianeta X, poi dopo aver pegato su una`alta pianeta per pagare un alto peccato?
5)come si puo riscattare i errori? credo che non si puo riscattare i effeti delle cative azioni facendo azioni pie, ma si puo construire un meglio future azionando piosamente. Allora se io faccio del male a un oumo avro in future i resultati, ma se io capisco che ho fatto del male e cerco di ricoprire (una buona azione) il male e lui mi perdonna, i risultati del male sara comunque ? male per il male e buono per il buono>?
Grazzie per le risposte,
Hare Krishna!

Torna all'inizio della Pagina

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1985 Messaggi

Inserito il - 22/02/2010 : 05:33:01  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna, grazie per le intelligenti domande.

1) e 2) Le punizioni nei pianeti infernali non esauriscono tutto il karma, ma includono soltanto alcune attivita' peccaminose, che abbiamo compiuto in un certo periodo di tempo (durante una o piu' vite).

Una volta pagato per certe attivita', l'essere vivente riprende ad agire dal punto in cui era prima di compierle, tuttavia ne rimangono ancora molte altre, che dovranno essere pagate in futuro (a meno che non siano annullate col servizio devozionale al Signore).

3) Il corpo sottile, che e' formato di mente, intelligenza e falso ego. Gli assistenti di Yamaraja coprono il corpo sottile dell'essere destinato ai pianeti infernali, e lo conducono davanti a Yamaraja, colui che giudica i peccatori. Piu' dettagli sono spiegati nel 3° canto dello Srimad Bhagavatam, nel capitolo 30, in particolare intorno al verso 20 (in Inglese qui: http://vedabase.net/sb/3/30/20/en )

4) Si, in base al tipo di peccati commessi l'essere subira' una certa punizione, su uno o piu dei vari pianeti infernali, come e' descritto nel 3° e nel 5° canto dello Srimad Bhagavatam (nei capitoli menzionati).

5) Hai intuito bene, infatti le azioni pie non possono annullare quelle peccaminose, nemmeno ottenendo il perdono di colui che abbiamo danneggiato. Ad ogni azione corrisponde una reazione, che non puo' essere cambiata con un'altra azione. Eventuali successive attivita' pie, porteranno il loro risultato positivo in un'altro momento, ma le attivita' peccaminose dovranno essere pagate comunque.

In realta' ci sono delle procedure di purificazione chiamate "prayascitta", descritte nei Veda, che si compiono come espiazione degli atti peccaminosi involontari (quelli commessi per il solo fatto di vivere in questo mondo materiale, per esempio l'uccisione di formiche sulla strada, insetti nell'aria ecc. ecc.), ma nella nostra eta', il kali yuga, tali procedure sono impraticabili per la grande difficolta' di reperirne gli ingredienti necessari e per la mancanza pressoche' totale di sacerdoti qualificati a compierle correttamente, percio' l'unico modo per eliminare tutto il nostro karma precedente, e per non crearne di nuovo, consiste nell'agire unicamente per la soddisfazione di Krishna, Dio, la persona suprema, nel servizio devozionale, secondo le istruzioni di un maestro spirituale autentico, appartenente ad una successione disciplica autorevole (guru-parampara).

In questo modo, ogni nostra azione sara' libera da conseguenze materiali, perche' apparterra' alla trascendenza, sara' cioe' stabilita sul piano trascendentale.

A questo riguardo, il movimento Hare Krishna presenta uno stile di vita completamente spirituale, libero da ogni reazione karmica, che chiunque puo' adottare semplicemente seguendo il metodo stabilito dal fondatore, Bhaktivedanta Svami Prabhupada, descritto a grandi linee qui: www.radiokrishna.com/bhaktiyoga


Haribol !

Gokula Tulasi das
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,12 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum