RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 RADIO KRISHNA CENTRALE
 DOMANDE E RISPOSTE N. 14
 anima e creazione
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

roby
Utente Medio


Lombardia


20 Messaggi

Inserito il - 31/10/2008 : 15:50:16  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna!
..ecco Gokula...
..ogni anima è eterna e individuale..
.. prima o poi (in questa creazione o nelle prossime..) si eleverà dalla propria condizione materiale o spirituale fino a raggiungere la dimora di Krishna?
...è eterno anche il ciclo della creazione e dissoluzione della manifestazione materiale?
..le anime sono un numero definito?
Grazie per la pazienza, sono tante le domande che mi vengono..
un abbraccio
Haribol!

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1985 Messaggi

Inserito il - 01/11/2008 : 20:13:19  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Caro Roby, Hare Krishna, grazie delle domande.
Citazione:
..ogni anima è eterna e individuale... prima o poi (in questa creazione o nelle prossime..) si eleverà dalla propria condizione materiale o spirituale fino a raggiungere la dimora di Krishna?
Non necessariamente, e non in modo automatico.
Automatico e' soltanto il fatto che l'anima spirituale incarnata in forme animali, viene elevata gradualmente fino alla forma umana, dalla quale puo' decidere come comportarsi (ed ottenere i risultati conseguenti).

Allo stesso modo, l'anima incarnata in corpi di esseri celesti sui pianeti superiori (ma sempre materiali), raggiungibili compiendo attivita' molto virtuose, viene automaticamente riportata in un corpo umano, quando i frutti delle sue attivita' pie sono esauriti.

In altre parole, la forma di vita umana e' il bivio dal quale si puo' scegliere se elevarsi o degradarsi, in base alle proprie attivita' (rispettivamente pie o empie).

Ma anche compiendo azioni virtuose nell'ambito del mondo materiale (per esempio aiutare, servire gli altri uomini eccetera), non si puo' accedere al mondo spirituale.

Infatti generalmente l'anima continua il suo peregrinare nelle vari tipi di corpo materiale, incarnandosi ora come essere umano, ora come animale, ora come essere celeste e cosi' via, senza mai avere la possibilita' di uscire dal "samsara", il ciclo di nascite e morti ripetute, vita dopo vita, creazione dopo creazione, eternamente.

Soltanto se per una incredibile dose di fortuna, o (meglio) per la misericordia incondizionata di un maestro spirituale autentico, l'anima viene in contatto con la conoscenza trascendentale, e sotto la sua guida, pratica seriamente il servizio devozionale al Signore, o bhakti yoga ( www.radiokrishna.com/bhaktiyoga ), puo' finalmente sfuggire alla ruota del samsara e mettere termine al suo viaggio senza fine nel mondo materiale.

Una descrizione a grandi linee delle possibili destinazioni del Jiva, l'anima individuale, e' presente qui: www.radiokrishna.com/cosmologia.htm

Naturalmente la meta finale e' Goloka Vrindavana, il pianeta supremo, tuttavia esso non si puo' raggiungere "automaticamente", bensi' con il risveglio completo della nostra relazione personale con Krishna, Dio, la persona suprema. E questo e' possibile con la pratica del bhakti yoga.
Citazione:
...è eterno anche il ciclo della creazione e dissoluzione della manifestazione materiale?
Si, la creazione e la successiva distruzione della manifestazione cosmica materiale avvengono periodicamente, ma in un ciclo eterno.

Lo scopo di ogni creazione materiale e' quello di dare alle anime condizionate la possibilita' di tornare nel mondo spirituale alla fine della vita, dopo aver soddisfatto i propri desideri materiali in maniera regolata, secondo le direttive dei Veda.

Se pero' esse non approfittano di questa opportunita', al momento della distruzione cosmica verranno riassorbite (in forma sottile) nel grembo di Maha Vishnu, che sovraintende (appunto) alla creazione, dove rimarranno per lunghissimo tempo (uguale alla durata della creazione stessa), fino alla manifestazione successiva, quando riprenderanno esattamente le stesse attivita' che avevano abbandonato al momento della precedente distruzione.

Questo processo e' chiamato "bhutva bhutva praliyate", ed e' descritto nella Bhagavad-Gita 8.19, qui (scorri in basso fino al verso 19): www.harekrsna.it/libri_on_line/la_bhagavad_gita/capitolo_08_cont.asp
Citazione:
..le anime sono un numero definito?
Grazie per la pazienza, sono tante le domande che mi vengono...
Le anime spirituali, frammenti di Krishna, sono innumerevoli. La maggior parte di esse vive nel mondo spirituale, e solo una minuscola percentuale viene in quello materiale per sperimentare una vita (illusoriamente) priva di Krishna.

Gli universi materiali sono anch'essi innumerevoli, e in ogni universo ci sono innumerevoli pianeti, tutti abitati da innumerevoli esseri viventi, ognuno dei quali e' mosso da un'anima individuale.

E questa quantita' per noi incredibilmente elevata, come dicevo, non e' che una frazione di quella delle anime spirituali che vivono nel regno del Signore.

E' molto buono che tu voglia approfondire la tua conoscenza del bhakti yoga, ed in questi casi si suggerisce di continuare la lettura dei libri di Srila Prabhupada, dove egli risponde personalmente ad ogni domanda.

Grazie ancora e buona proseguimento in coscienza di Krishna, Haribol !

Gokula Tulasi das

Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,12 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum