RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 CORSI DI STUDIO
 Il Nettare della Devozione
 Capitolo 31

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione è semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Icona Messaggio:              
             
Messaggio:

  * Il codice HTML è ON
* Il Codice Forum è OFF

Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]

   Allega file
  Clicca qui per sottoscrivere questa Discussione.
 
    

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
Andrea.m Inserito il - 18/06/2007 : 12:51:50
Hare Krishna a tutti,

vediamo oggi il capitolo 31° del NDD:

Le trentatre manifestazioni di amore estatico viste nei capitoli precedenti vengono dette vyabhicary, o perturbatrici, perché sembrano esprimere stati d’animo turbati, non ostante siano il sintomo del più profondo amore per Krishna.

Tutti questi sentimenti possono esseri ricondotti a vari gruppi, che tuttavia non ci dilunghiamo ad elencare rimandando il lettore alla lettura del testo integrale.

Più generalmente possiamo dire che i sintomi perturbatori possono modificare sia l’atteggiamento fisico sia l’impegno dei sensi durante l’azione, e tutti riflettono i diversi sentimenti che provengono dal cuore.

Talvolta alcuni di questi sintomo si manifestano naturalmente, altre volte hanno solo un effetto passeggero, ma i sintomi più naturali accompagnano sempre il puro devoto.

L’attaccamento a Krishna forma un principio unico, ma i puri devoti che sono impegnati in questo servizio sono innumerevoli, e per questo esistono anche innumerevoli forme differenti di attaccamento a Krishna, secondo la propria posizione costituzionale nel mondo spirituale.

Inoltre si hanno sintomi differenti di estasi secondo l’influenza esercitata dalla condizione del cuore.

Il cuore viene paragonato alla folgore, all’oro e alla lacca così, quando sopraggiunge un sentimento estatico il cuore duro come la folgore non ne sarà addolcito, il cuore d’oro sarà ammorbidito e il cuore di lacca si scioglierà immediatamente.

Così, la condizione del puro devoto è quella di avere il cuore di lacca, o di nettare, perché si scioglie al minimo sentimento di amore per Krishna.

Ecco l’esempio che viene proposto per spiegare questa condizione:

nonostante l’oceano sia sempre calmo e immutabile, quando sorge la luna, niente può impedire che si agiti. Allo stesso modo i puri devoti non possono frenare il loro slancio interiore di naturale amore per Krishna.

Fine

Grazie

RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,06 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum