RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 RADIO KRISHNA CENTRALE
 DOMANDE E RISPOSTE N. 05
 un lungo cammino,che battaglia
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Viandante
Utente Medio



Piemonte


20 Messaggi

Inserito il - 19/06/2005 : 07:39:15  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna: La nostra cultura occidentale,Cristiana,ci ha sempre insegnato che inanzi alle difficoltà basta pregare DIO,o inanzi ai peccati chiedere persono pentirsi,e ciò avviene,mentre per uno come me che cerca di Conoscere Krishna,non e cosi,mi trovo leggendo i testi che in primo luogo e richiesto un cambiamento interno,un capovolgimento di ciò che fino ad oggi sono stato,amo guardare la TV,e oggi scopro che spesso gli effetti spicologici di varia natura sono molteplici emolto spesso negattivi,che fare??
Il cibo,imparare a cambiare Dormire??oziare.Inssoma modi di vivere completamente diversi
Ma la cosa che averto maggiormente non e la solitudine,ma la consapevolezza che principalmente semplicemente mi si chiede di essere padrone di me stessoe mi accorgo ch spesso non lo sono stato mai.
Una dura battaglia con me stesso principalmente,e la domanda che spesso sorge è HO FEDE realmente??e mi accorgo che essa come un giardino va coltivata col canto HARE KRISHNA,e tutto ciò che ne segue
ma sono felice,nonostante paure di perdere la famiglia,gli amici,le cose che ti fanno sentire in su,non prego ma cerco forza nella paratica

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1982 Messaggi

Inserito il - 19/06/2005 : 12:02:21  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Caro Angelo, Hare Krishna, non ti preoccupare, come gia' ti dissi, non e' necessario abbandonare alcunche' prima di aver aggiunto la pratica della coscienza di Krishna nella tua vita.
I gusti e gli interessi si modificano automaticamente, passando dall'ignoranza, alla passione e poi alla virtu', nel corso della pratica del servizio devozionale.
Non c'e' bisogno di aver paura di cambiare, perche' non e' richiesto di cambiare PRIMA di praticare: anzi e' la pratica che porta al cambiamento.
Ed inoltre, di fronte ad ogni possibilita' di cambiamento, c'e' sempre la possibilita' di scegliere, usando il nostro libero arbitrio.

Dalla lettura del tuo post si capisce che sei una persona sincera, che sta avanzando spiritualmente, ma che e' ancora dubbiosa sui risultati che questo avanzamento portera'.
Questo e' del tutto normale, perche' le informazioni di cui disponi al momento, sono insufficienti per fare una corretta valutazione.

Ti suggerisco di approfondire la conoscenza trascendentale, stando in compagnia di Srila Prabhupada il piu' possibile, leggendo molto i suoi libri (e volendo anche la sua biografia), e continuando il canto regolare del mantra Hare Krishna.

Inoltre in qualche occasione, secondo le tue possibilita', potresti frequentare i devoti, magari in qualche incontro estivo. In questo modo prenderesti fiducia perche' vedresti con i tuoi occhi il risultato che questa pratica porta.

Certo, devi sempre tenere conto che ognuno e' al proprio livello di avanzamento sulla strada della bhakti, e quindi incontrerai sia devoti piu' elevati, sia meno elevati, sia al tuo stesso livello: in base al loro livello, potrai relazionare con loro: da quelli piu' elevati puoi imparare qualcosa, a quelli meno elevati puoi insegnare qualcosa, e con quelli tuoi pari puoi scambiare realizzazioni.
Ma l'importante e' che tu ti renda conto di non essere mai solo in questo cammino.

E poi ricordati che in qualsiasi momento noi di RKC siamo sempre a tua disposizione, puoi scriverci, chiamarci o venirci a trovare quando vuoi.

A presto, Haribol !

Tuo servitore in coscienza di Krishna
Gokula Tulasi das


Torna all'inizio della Pagina

Viandante
Utente Medio



Piemonte


20 Messaggi

Inserito il - 19/06/2005 : 14:04:18  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare krishna.Grazie della risposta,come sempre chiara esauriente

grazie della disponibilità.

Un saluto a tutta RKC,Angelo
Torna all'inizio della Pagina

Viandante
Utente Medio



Piemonte


20 Messaggi

Inserito il - 21/06/2005 : 22:10:16  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare krishna,Penso di aver compreso quando scrivi che non e richiesto
abbandonare alcunche prima di aver compreso,e raggiunto la pratica e la conoscenza di Krishna,e grazie alla lettura della bhagavad Gita,e in particolare cap.3 vers.31.33.e altri,la piena applicabilità del libero arbitrio,con piena consapevolezza,grazie al suo servitore che ci ha donato un dono per comprendere la via di krishna,ora devo dosare però gli impegni in un modo tale da darmi due cose il tempo per studiare e frequentare i Devoti,e operare le priorietà.
Molto spesso noi cerchiamo di riempire il nostro tempo,oltre che col naturale lavoro,anche con attività varie,volontariato,politica,ecc ecc,quasi il desiderio spamodico di riempire un vuoto,ma spesso questo vuoto rimane tale,e spesso non sempre per fare buone azioni,ma
per il nostro ego,e quindi la mia paura forse proviene non tanto dal cambiare ma dal non colmare lo spazio vuoto.
Sperodi essere riuscito a farmi comprendere.Grazie,e
HARE KRISHNA.
ANGELO
Torna all'inizio della Pagina

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1982 Messaggi

Inserito il - 21/06/2005 : 23:11:43  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Caro Angelo,
quello che scrivi e' molto chiaro, specialmente alla luce della conoscenza spirituale.
Tutti stanno cercando di colmare un vuoto che e' chiamato in sanscrito "apranasya", cioe' "senza vita".

Ogni attivita' che non comprenda la coscienza di Krishna almeno in minima parte e' vuoto, senza vita, e provoca angoscia, sofferenza, senso di insoddisfazione e cosi' via.
Cio' e' dovuto al fatto che in realta' tutte le anime individuali sono fatte per godere della compagnia del Signore, che e' il loro vero stato di felicita' eterna.

Mancando l'oggetto della felicita' trascendentale (il Signore), ne consegue che in questo ambiente materiale non e' possibile essere felici. Ma l'anima e' fatta per essere felice, vuole ardentemente essere felice. Questo, ognuno lo sa, anche se inconsciamente, percio' tutti sono alla frenetica ricerca della felicita' in qualche modo: attraverso la gratificazione dei sensi personale, e poi familiare, sociale, nazionale, ecc.

Ma finche' la relazione personale con Dio non diventera' di nuovo l'oggetto della nostra ricerca, non potremo essere soddisfatti. Le nostre attivita' saranno comunque "apranasya", senza vita, o anche "loka ranjana", ornamenti su un cadavere.
Un cadavere non e' felice, anche se i parenti lo circondano di fiori e gli mettono i suoi migliori vestiti, monili d'oro, ecc.
Ormai e' morto, e tutte queste migliorie non cambieranno le cose.

Similmente, senza Krishna l'anima condizionata e' come morta, e tutte le migliorie materiali che puo' fare, non le serviranno a niente. Non potra' comunque essere felice, finche' non mettera' Krishna al centro della propria vita.

Per questo fai bene a cercare di trovare il tempo e l'energia per studiare, cantare il mantra e frequentare i devoti, secondo un regolare programma giornaliero, in base alle tue possibilita'.
Questo e' gia' un ottimo modo di praticare il bhakti-yoga.
Non c'e' bisogno di fare grandi cose, ma dovremo sapere di dover raggiungere, anche gradualmente, almeno 16 giri di japa al giorno e 4 principi regolatori. Questo ci garantira' il successo, secondo le parole di Srila Prabhupada.
Sei fortunato ad avere spazi vuoti, da poter colmare con attivita' coscienti di Krishna. Ci sono infinite attivita' che si possono fare, per far piacere a Krishna, semplicemente nel nostro tempo "libero": leggere, studiare, cantare il mantra, predicare, distribuire libri, partecipare a qualche incontro, ecc. ecc.

Per esempio sul questo forum c'e' un corso di studio approfondito sulla Bhagavad-Gita. Rimarrai meravigliato dalla profondita' di questo testo, che possiamo appena percepire dopo averlo studiato minuziosamente per molti anni. Ogni volta si impara qualcosa di nuovo.
E cosi' via, non ce' alcun limite alle attivita' devozionali che si possono fare. Se non sai ancora come muoverti, puoi unirti al nostro gruppo o a qualche altro, di devoti dedicati al servizio di devozione.
Cosi', gradualmente, il tuo cammino prendera' piede e tutto ti si chiarira'.

A presto, Hare Krishna !

Gokula Tulasi das
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,14 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum