RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 UTILITA'
 Guida alla Coscienza di Krishna
 La scelta del guru
 Forum Bloccato
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Lakshmi Priya
Moderatore


Emilia Romagna


185 Messaggi

Inserito il - 18/03/2005 : 23:27:51  Mostra Profilo
Hare Krishna a tutti, oggi parleremo della scelta del guru.

Nello Srimad–Bhagavatam (5.14.13) e’ scritto:

“A volte, per mitigare la sofferenza in questa foresta del mondo materiale, l’anima condizionata si presta a ricevere delle benedizioni a buon mercato dagli atei, perdendo in loro compagnia ogni intelligenza. E’ come saltare in un fiume in secca con l’unico risultato di rompersi la testa. Non riuscira’ ad alleviare le sofferenze dovute al calore e dovra’ comunque soffrire. L’anima condizionata, sviata, avvicina anche i cosiddetti sadhu e svami che predicano contro i principi dei Veda, ma non riceve alcun beneficio da loro, ne’ al presente ne’ in futuro”.

Srila Prabhupada dice che esisteranno sempre degli imbroglioni, che si inventano la loro particolare via di realizzazione spirituale.

Per ottenere qualche beneficio materiale, l’anima condizionata avvicina questi falsi sannyasi e yogi per avere delle benedizioni a buon mencato, ma non riceve da loro alcun beneficio, ne’ materiale ne’ spirituale.

In quest’epoca molti sono gli imbroglioni che ci confondono con un po’ di trucchi o di magia. Per stupire i loro seguaci arrivano perfino a creare dell’oro in modo che i loro discepoli li accettino come Dio. Questo tipo di imbroglio e’ molto diffuso nel kali-yuga.

Visvanatha Cakravarti Thakura descrive cosi’ il vero guru:

samsara-davanala-lidha–loka
tranaya karunya-ghanaghanatvam
praptasya kalyana–gunarnavasya
vande guroh sri-caranaravindam

Bisogna avvicinare un guru che sia in grado di spegnere il fuoco ardente di questo mondo materiale, cioe’ la lotta per la sopravvivenza. La gente vuole essere imbrogliata, percio’ avvicina yogi e svami imbroglioni, ma i loro trucchi non alleviano le sofferenze della vita materiale.

Se per diventare Dio fosse sufficiente fabbricare dell’oro, perche’ allora non accettare Krishna, il proprietario dell’intero universo, dove si trovano innumerevoli tonnellate d’oro ?

Il colore dell’oro e’ paragonato a un fuoco fatuo o ad escrementi gialli; percio’ non bisogna farsi confondere dai guru che fabbricano oro, bisogna invece accettare sinceramente un puro devoto.

Non si puo’ trovare la felicita’ accettando un falso guru. Bisogna invece riconoscere il guru alla luce degli insegnamenti dello Srimad-Bhagavatam.

Bisogna avvicinare un guru autentico per porre domande sul piu’ alto bene della vita. Un simile guru non fabbrica oro ne' usa giochi di parole. Egli e’ molto esperto nelle conclusioni della conoscenza vedica, e’ libero da ogni contaminazione materiale ed e’ pienamente impegnato nel servizio devozionale al Signore.

Chi riesce a ottenere la polvere dei piedi di loto di tale guru vedra’ la sua vita trasformarsi in un successo, altrimenti rimarra’ deluso sia in questa vita sia nella prossima.

Grazie,

Loretta
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Forum Bloccato
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,09 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum