RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 RADIO KRISHNA CENTRALE
 DOMANDE E RISPOSTE N. 04
 Ricerca maestro
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

n/a
deleted



4 Messaggi

Inserito il - 04/05/2004 : 18:06:52  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna!!! Sono Cristian e abito in provincia di Bologna.
Ho conosciuto i devoti circa 5 anni fa e da allora il mio interesse per l'evoluzione spirituale è migliorato.
Mi piace leggere e nei libri ho trovato indicazioni importanti. Naturalmente anche l'associazione con amici che condividono questa ricerca mi ha aiutato.
Ora comincio a sentire la necessità di essere guidato da una persona autorevole e vorrei arrivare preparato a questo incontro.
Chiedo aiuto... Haribol!!!

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1985 Messaggi

Inserito il - 04/05/2004 : 18:08:57  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Caro Cristian, Hare Krishna, grazie molte per l'intervento e per il tuo interesse nella coscienza di Krishna.

La persona piu' autorevole che ti puo' guidare e' Srila Prabhupada, dal quale tutti noi, che serviamo nel suo movimento, prendiamo istruzioni, guida e rifugio.

Accettare i suoi insegnamenti e mettere in pratica le sue istruzioni, in particolare la recita di almeno 16 giri di japa al giorno e il fatto di seguire i quattro principi regolatori, sono le sole condizioni necessarie per essere gia' considerati suoi discepoli a tutti gli effetti.

Questa pratica assicura un reale progresso in coscienza di Krishna e, se mantenuta fino al momento della morte, garantisce il ritorno nel mondo spirituale, senza ombra di dubbio (parole testuali di Srila Prabhupada stesso).

Non vi e' quindi necessita' di una ricerca spasmodica di un'altro maestro, e non dobbiamo prepararci in nessun'altro modo. Solamente le condizioni di cui ho parlato sopra, sono assolutamente necessarie (e sono anche le uniche due promesse fatte al maestro spirituale al momento dell'iniziazione).

Premesso questo, bisogna anche dire che noi, essendo anime spirituali, attive per natura, desideriamo godere della compagnia di altre persone con le quali condividere le nostre esperienze, realizzazioni e servizio. Normalmente si consiglia di frequentare un tempio o un centro, prendere contatto con altri devoti e trovare un ambiente favorevole al nostro felice avanzamento spirituale: in seguito, quando il nostro desiderio di progresso e di servizio diventa ancora piu' forte, sentiremo il desiderio di avvicinare un maestro spirituale vivente, che ci possa dare una spinta notevole sulla strada che abbiamo scelto di seguire.

Ci sono comunque parecchie considerazioni da fare, che ho riportato brevemente in un'altra discussione, ti prego di leggerla:
http://padasevanam.mediarama.com/rkcforum/forum/topic.asp?TOPIC_ID=70

Ora, poiche' non conosco il tuo livello di impegno nel servizio e nella coscienza di Krishna, ti invito a contattarmi per discuterne in modo piu' pratico. Sono a tua disposizione presso la redazione di RKC Pisa, chiamami quando vuoi oppure scrivimi via e-mail. Questi sono i recapiti:

Radio Krishna Centrale
Via Lanfranchi 7
56125 Pisa
Tel. e Fax 050 2201411
E-Mail rkcpi@radiokrishna.com

Spero di sentirti presto, Haribol !

Tuo servitore in coscienza di Krishna
Gokula Tulasi das

P.S. La pubblicazione con l'account "Guest" e' riservata ai visitatori stranieri, per favore registrati con i tuoi dati. Grazie !
Torna all'inizio della Pagina

domenico
Nuovo Utente



Emilia Romagna


1 Messaggi

Inserito il - 13/05/2004 : 20:34:09  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
i miei rispettosi omaggi
Torna all'inizio della Pagina

Rama
Utente Normale


Sicilia


8 Messaggi

Inserito il - 14/10/2004 : 10:33:06  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
HARE KRISHNA Gokula !
a proposito di maestri spirituali e iniziazione...
il mio maestro spirituale non è un guru, ma un devoto avanzato, ha quasi 50 anni e conosce molte cose "confidenziali" che tanti non sanno, mi ha aiutato molto a capirci di più(adesso si trova a villa vrindavana e sento molto la sua mancanza). quando dici maestro spirituale autentico vuoi dire necessariamente "guru" (oppure proveniente da catena disciplica)? o autentico nel senso di sincerità e devozione?
riguardo l'iniziazione...vorrei farlo ma mi blocca il fatto che con tutto il rispetto per le murti non riesco in alcun modo a vederci Dio "direttamente" (ho delle murti originali indiane che mi ha dato il mio maestro ma ci vedo solamente tre statue anche se bellissime e...."tenere"), ho sempre criticato i cattolici per le loro statue,icone,santine,non so...a quanto pare sono cose comuni a tutte le religioni...
Torna all'inizio della Pagina

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1985 Messaggi

Inserito il - 14/10/2004 : 17:37:54  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da Rama
HARE KRISHNA Gokula !
a proposito di maestri spirituali e iniziazione...
il mio maestro spirituale non è un guru, ma un devoto avanzato, ha quasi 50 anni e conosce molte cose "confidenziali" che tanti non sanno, mi ha aiutato molto a capirci di più(adesso si trova a villa vrindavana e sento molto la sua mancanza). quando dici maestro spirituale autentico vuoi dire necessariamente "guru" (oppure proveniente da catena disciplica)? o autentico nel senso di sincerità e devozione?
Caro Rama, Hare Krishna e grazie per le domande.

Guru e maestro spirituale sono sinonimi, forse tu intendi dire che il devoto che ti sta aiutando non e' un guru iniziatore (diksa-guru).
Ma guru e' chiunque conosca la coscienza di Krishna cosi' com'e', secondo la famosa affermazione di Sri Caitanya Mahaprabhu:

kiba vipra kiba nyasi, sudra kene naya
yei krishna tattva vetta sei, guru haya

"Indipendentemente da cio' che si e' -brahmana, sannyasi o sudra- si diventa maestri spirituali se si conosce la scienza di Krishna".
(Caitanya Caritamrita, Madhya Lila, 8.128)

Si puo' aggiungere l'indipendenza anche dall'eta', dalla posizione sociale, geografica e da qualunque altra considerazione di ordine materiale. E' sufficiente attenersi alla conoscenza ricevuta da una catena disciplica autorizzata, per essere considerati maestri spirituali autentici (questo e' quello che intendevo, per rispondere alla tua prima domanda).

Naturalmente ci sono diversi tipi di guru, che si classificano in tre principali categorie:

1) Il vartma-pradarsaka-guru, la persona che offre le prime istruzioni sulla vita spirituale, cioe' che indica la strada per primo.

2) Il diksa guru, colui che da' l'iniziazione secondo le regole degli sastra (e' colui che si prende carico del karma precedente dei suoi discepoli e da' loro un nome spirituale).

3) Il siksa guru, colui che da' istruzioni per favorire l'elevazione spirituale del discepolo.

Tutti e tre sono ugualmente importanti e sono considerati allo stesso livello, anche se con funzioni diverse. Praticamente parlando, tuttavia, il siksa-guru sara' quello che avra' maggiore influenza sulla vita del discepolo, dovendolo guidare passo passo lungo il cammino della vita spirituale.
Spesso un maestro e' sia diksa che siksa (per esempio Srila Prabhupada per i suoi discepoli), ma cio' non costituisce un obbligo.

In realta', la qualifica di un maestro spirituale dipende dalla sua conoscenza della scienza di Krishna. Per chi serve nell'Associazione Internazionale per la coscienza di Krishna, il guru istruttore (siksa) da cui tutti prendono la conoscenza e' Srila Prabhupada, percio' e' sufficiente confrontare gli insegnamenti che riceviamo dai devoti che ci guidano e ci aiutano, con i suoi libri, per vedere se sono autorizzati o meno a farlo.
E' ovvio che piu' si attiene agli insegnamenti di Srila Prabhupada, e piu' una persona e' qualificata a guidare anche altri verso la realizzazione spirituale, per il semplice fatto di ripetere la conoscenza proveniente dalla catena disciplica.
In questo senso, tutti noi possiamo diventare maestri spirituali, aiutando le persone che non sono ancora a conoscenza della scienza di Krishna, o almeno, lo sono meno di noi.

Un devoto di qualunque livello, che sia un kanistha-adhikari (un neofita), un madhyama adhikari (di livello intermedio) o un uttama-adhikari (un puro devoto) puo' agire come guru per gli altri, sia come vartma-pradarsaka, che come siksa, mentre ad agire come diksa (colui che da' l'iniziazione) e' fortemente consigliato che sia un uttama-adhikari, in grado di prendersi il peso del karma dei suoi discepoli senza esserne contaminato, altrimenti c'e' il rischio di una caduta (per questo motivo Sri Caitanya Mahaprabhu ha detto di non prendere troppi discepoli).
Citazione:
riguardo l'iniziazione...vorrei farlo ma mi blocca il fatto che con tutto il rispetto per le murti non riesco in alcun modo a vederci Dio "direttamente" (ho delle murti originali indiane che mi ha dato il mio maestro ma ci vedo solamente tre statue anche se bellissime e...."tenere"), ho sempre criticato i cattolici per le loro statue,icone,santine,non so...a quanto pare sono cose comuni a tutte le religioni...

Per quanto riguarda l'iniziazione, ne abbiamo parlato in diverse occasioni qui sul forum, ti invito a prendere visione soprattutto di questa discussione:
http://padasevanam.mediarama.com/rkcforum/forum/topic.asp?TOPIC_ID=70
che fa proprio al caso tuo: e' meglio non avere troppa fretta di fare passi di cui non conosciamo bene il significato. Meglio approfondire e decidere con piu' elementi a disposizione. Dal livello delle tue domande mi sembra di capire che e' prematuro parlare di iniziazione, che comunque non e' necessaria immediatamente.

Innanzitutto cerca di seguire sinceramente le istruzioni di Srila Prabhupada riguardo al raggiungimento, anche graduale se non e' possibile subito, dei 16 giri di japa giornalieri e dell'osservanza dei 4 principi regolatori.
Uno studio approfondito dei suoi libri, specialmente della Bhagavad-gita e dello Srimad Bhagavatam ti portera' verso una maggiore consapevolezza del perche' dovresti impegnarti nel servizio devozionale (se vorrai farlo), ed una volta impegnato costantemente nel sadhana, gradualmente la tua fede diventera' ferma, i tuoi dubbi scompariranno e potrai vedere le cose chiaramente.
Questo e' il processo da seguire per ottenere la conoscenza trascendentale, con la quale domande come quella sulle murti trovano risposta immediata: Krishna e' Assoluto, percio' non c'e' differenza tra energia materiale e spirituale, per Lui. La differenza e' solo per noi, a causa del nostro stato condizionato dalla natura materiale. Proprio per questo, a nostro beneficio, Egli accetta di apparire in una forma che possa essere percepita dai nostri sensi materiali.
E questa forma, se modellata secondo le indicazioni delle scritture autentiche, e' Krishna nella Sua forma "arca". In questo modo noi possiamo servirLo, pur avendo ancora i nostri sensi materiali. Altrimenti non potremo nemmeno vederLo, infatti:

atah sri-krishna-namadi
na bhaved grahyam indriyaih
sevonmukhe hi jihvadau
svayam eva sphuraty adah

"Con i sensi contaminati dalla materia, nessuno può comprendere la natura trascendentale del nome, della forma, delle qualità e dei divertimenti di Sri Krishna. Essi si rivelano solo all’uomo che si è arricchito di energia spirituale grazie al trascendentale servizio di devozione al Signore". (Bhakti-rasamrita-sindhu 1.2.234)

Srila Prabhupada ha inoltre detto che le persone spiritualmente elevate non sono differenti dalla loro foto (o dalla loro rappresentazione scultorea) per il semplice fatto di essere state elevate anch'esse a livello dell'Assoluto, per grazia di Krishna, percio' e' del tutto appropriato adorare Krishna o il maestro spirituale attraverso foto, murti, eccetera.
Krishna e i Suoi puri devoti non sono limitati dalla materia e possono agire anche attraverso le foto o le murti, esattamente come se fossero presenti fisicamente.
Questa non e' immaginazione o superstizione, ma semplicemente scienza, scienza spirituale: l'energia spirituale ha delle caratteristiche diverse da quella materiale, e tra queste caratteristiche c'e' il fatto di essere indipendente dal luogo, dal tempo e dallo spazio (una chiara spiegazione di cio' si trova nella Bhagavad-Gita 2.18-25, dove sono elencate le qualita' dell'anima).

Quindi ripeto, se ti impegnerai nel servizio devozionale con sincerita', e ti sforzerai di seguire i principi e le regole date da Srila Prabhupada nei suoi libri, otterrai risposta a tutte le tue domande, ed avrai l'esperienza diretta della realizzazione spirituale. In seguito, tutto quello che ti necessita, sia spiritualmente, che materialmente, ti sara' fornito da Krishna senza sforzi esterni da parte tua.
La discriminante per ottenere il risultato e' l'assoluta fedelta' alla conoscenza discendente, parampara', senza ricerche speculative.

D'altra parte, se vogliamo frequentare una scuola qualsiasi, dobbiamo attenerci ai libri di testo di quella scuola, non possiamo studiare per conto nostro ed arrivare agli esami con la speranza di ottenere ugualmente il diploma.
Cosi', se vogliamo ottenere la conoscenza trascendentale dobbiamo attenerci alla successione disciplica di maestri spirituali autentici, ed attualmente Srila Prabhupada e' stato potenziato a diffondere questa conoscenza in tutto il mondo. Tocca a noi approfittarne.

A presto, Haribol !

Tuo servitore in coscienza di Krishna
Gokula Tulasi dasa
Torna all'inizio della Pagina

Rama
Utente Normale


Sicilia


8 Messaggi

Inserito il - 15/10/2004 : 11:32:24  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
grazie G.T. , sempre chiaro !
approfitto della tua sapienza per assimilare il più possibile e quindi crescere e avanzare nella coscienza di Krishna.
vivo di B.G. (scaricata da Prabhupadadesh,e l'ascolto in versione radiofonica)e di tutti gli mp3 scaricati da RKC (ho scaricato l'intero sito e tutti i libri online da Pdesh),tuttavia non tutto riesco a capire e ogni tanto m'imbatto in nomi o altro che mi bloccano, vista la momentanea assenza del mio maestro, ti chiedo:
Vasudeva,Sancarshana,Pradiumna e Aniruddha, chi sono e quali le loro funzioni?
Vasudeva è sempre il "padre" di Krishna e Sancarshana è Balarama ?oppure nel mondo spirituale...non so...? Pradiumna e Aniruddha non li ho ancora sentiti nominare (sono al 34° capitolo del libro di Krishna).
quanto riguarda lo Srimad B. è possibile scaricarlo da qualche parte?
Torna all'inizio della Pagina

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1985 Messaggi

Inserito il - 15/10/2004 : 20:15:24  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Caro Rama, le domande sulla coscienza di Krishna sono sempre ben accette, e contribuiscono ad aumentare il nostro avanzamento spirituale, oltre ad essere di beneficio ai lettori in generale.

Fare domande appropriate e' una prerogativa delle persone intelligenti, e la nostra missione qui e' cercare di rispondere in base agli insegnamenti di Srila Prabhupada, quindi ti ringrazio molto per darci questa opportunita'.
Questa e' in realta' la nostra missione.

La posizione del Caturvyuha, il Signore in 4 aspetti, e' spiegato in particolare nello Srimad Bhagavatam 2.4.10.
Da Krishna proviene Balarama, da Balarama proviene Sankarsana, da Sankarsana proviene Vasudeva, da Vasudeva proviene Aniruddha, e da Aniruddha proviene Pradyumna.
Da Pradyumna appare il secondo Sankarsana, l'origine dei purusa avatara nella forma di Narayana, che sono innumerevoli.

Tutte queste manifestazioni di Krishna sono a livello dell'assoluto, e di uguale potenza, tuttavia Krishna e' l'origine di ogni altra manifestazione: si fa l'esempio di una candela, che viene usata per accendere tante altre candele. Tutte emanano la medesima luce, tuttavia una di loro e' la candela originale.

Il Vasudeva di cui si parla qui, non e' lo stesso che assume il ruolo di padre di Krishna nei suoi passatempi su questo pianeta.
Il padre e la madre di Krishna vengono scelti tra i Suoi puri devoti, che lo accompagnano nel periodo in cui Egli Si manifesta in un certo universo: questi devoti sono jiva, anime individuali, che hanno quasi raggiunto l'apice della perfezione spirituale grazie alla pratica del servizio devozionale, e possono ora usufruire di un periodo di "tirocinio", di perfezionamento, facendo parte dei divertimenti di Krishna (come Vasudeva e Devaki).
Altri devoti sono invece Suoi compagni eterni, nitya-mukta, eternamente liberati, che scendono appositamente dal mondo spirituale per accompagnare Krishna e partecipare ai Suoi lila (come Nanda Maharaja e madre Yasoda).

Leggendo con attenzione il Libro di Krishna tutto ti sara' chiaro molto presto.
Per quanto riguarda lo Srimad-Bhagavatam, che io sappia in italiano non e' ancora stato pubblicato on-line, puoi pero' trovarlo facilmente in inglese su sito della bbt: www.krishna.com

Buona lettura e buon ascolto con RKC, Haribol !

Tuo servitore in coscienza di Krishna
Gokula Tulasi dasa





Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,17 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum