RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]



                                     


Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 RADIO KRISHNA CENTRALE
 DOMANDE E RISPOSTE N. 03
 Trovare l'equilibrio sulla strada della bhakti
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

RKC Mayapur
Amministratore

RKC

Estero


1966 Messaggi

Inserito il - 11/03/2004 : 01:26:08  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Risposta ad un'e-mail privata
-------------------------------

Caro ........, Hare Krishna, grazie della bella lettera,
che contiene sincere espressioni di coscienza di Krishna.

Cerchero' di rispondere punto per punto, suddividendo le tue domande.
-------------------------
...Il problema è questo:un mio carissimo amico (e devoto) X frequenta un'altra persona Y. Questo Y sono quasi trentanni che segue la coscienza di Krsna, e sono trentanni che spaccia, manda il figlio a rubare e abusa di intossicanti...
-------------------------
Ti interrompo subito, dobbiamo chiarire cosa significa SEGUIRE la coscienza di Krishna. Se veramente, dopo 30 anni, ancora si fanno certe cose, vuol dire che in realta' NON STIAMO SEGUENDO la coscienza di Krishna, o perlomeno, non la stiamo seguendo per niente bene.
Cantando il mantra Hare Krishna si diventa puri, e in grado di seguire le regole della vita spirituale, cioe' i quattro principi regolatori. Possiamo farlo anche gradualmente, ma dobbiamo almeno sapere che quella e' la meta da raggiungere. Oltre ai quattro principi, un devoto segue anche le normali regole della vita sociale, cioe' non rubare, non uccidere ecc. ecc., tutte cose che dovrebbero essere scontate. 30 anni, in kaliyuga, sono tanti, se ancora non siamo riusciti a modificare il nostro comportamento, allora non possiamo dire che stiamo "seguendo" la coscienza di Krishna in modo adeguato.
Forse possiamo dire che siamo in qualche modo "interessati" alla coscienza di Krishna, e questo va bene, chiunque puo' cantare il mantra, anche ladri e assassini, ma con l'intento di migliorare la propria condizione. Finche' non siamo riusciti a modificare in meglio il nostro comportamento, e ad evitare di compiere, almeno intenzionalmente, azioni che rompono i quattro principi regolatori, non possiamo considerarci ad un livello adeguato di coscienza di Krishna, e non ci e' garantita la liberazione dal ciclo di nascite e morti nel mondo materiale (che dire di compiere azioni colpevoli come quelle che tu descrivi).
------------------------
Ora: mi è stato più volte chiesto di andare la sera a casa sua,perchè così potremmo riunirci tutti insieme, discutere del Signore Krsna e leggere i numerosi libri che egli possiede. Io ho sempre risposto negativamente,perchè la compagnia di questa persona non mi interessa!!Sinceramente non ho voglia di sentir parlare del Signore da una persona che ritengo (per presunzione forse) molto più degradata di me.
-----------------------
E questo e' il punto piu' importante: bisogna fare una intelligente discriminazione: se questa persona, nonostante le sue mancanze e difetti, e' in grado di predicare correttamente la coscienza di Krishna, seguendo strettamente la catena disciplica di maestri spirituali, senza alterarne la conoscenza, riconoscendo di essere ad un livello non adeguato, e di doversi migliorare per raggiungere la perfezione di cui sta parlando, allora, anche se questa persona non e' perfetta, puo' (ripeto, puo', ma non e' detto che lo sia) essere favorevole associarsi con lei, per prendere informazioni spirituali che a noi mancano.
La coscienza di Krishna non dipende da alcuna condizione materiale, e la conoscenza trascendentale puo' passare attraverso qualunque strumento, anche imperfetto, purche' sia mantenuta integra, senza alterazioni. Questo puo' essere utile al nostro avanzamento spirituale, specialmente se intorno a noi c'e' scarsita' di associazione con i devoti.

Tuttavia, se per te e' un disturbo parlare con questa persona, e ritieni che la sua compagnia non ti sia favorevole, sei liberissimo di evitarla e di non partecipare a queste riunioni. Puoi prendere le informazioni spirituali che ti necessitano da qualche altra parte, nei libri di Srila Prabhupada o da altri devoti, non c'e' necessita' di andare per forza in un luogo che non ti aggrada. E' una scelta tua. Magari puoi provare una volta, e se poi non ti trovi bene, non vai piu'. Pero' se ci vai, dovresti ascoltare attentamente cio' che viene detto e confrontarlo con le scritture e con altri devoti di cui ti fidi, per vedere se e' corretto dal punto di vista filosofico, altrimenti rischi di essere confuso.
------------------------
Inoltre in questo periodo sto facendo veramente passi da gigante:ho smesso completamente di assumere intossicanti (salvo eventuali ricadute, ma sono determinato), mi alzo quasi tutti i giorni alle 5 per cantare e leggere la Bhagavad Gita e lo Srimad Bhagavatam e poi vado all'università per proseguire i miei studi e cercando di offrire al Signore questo piccolo sforzo.
------------------------
Questo mi fa molto piacere. Vuol dire che stai avanzando bene in coscienza di Krishna !
------------------------
Terminato il quadro, sono ancora più motivato nel dirti che secondo me la compagnia di Y potrebbe essere solo nociva. Non voglio peccare in presunzione dicendo che costui è un impostore, ma ritengo che le compagnie utili siano altre (per es.la tua, anche solo via web) e credo di avere il diritto di scegliere io quali siano le persone con cui voglia associarmi.
Inoltre ritengo che mandare il proprio figlio a rubare sia veramente un atto abominevole.
----------------------
Come ti ho detto, la scelta e' tua, sei liberissimo di associarti con chi meglio credi. Anche tra bravi devoti, c'e' sempre una scelta di questo tipo da fare, e questo non impedisce il nostro avanzamento, anzi lo aiuta. Bisogna fare cio' che e' piu' favorevole al nostro progresso spirituale, e cio' puo' voler dire NON FREQUENTARE qualcuno di cui non ci fidiamo.
Tuttavia, e' bene chiarire che e' fondamentale non commettere offese nei confronti di chi, in qualche modo, sta cercando di avanzare in coscienza di Krishna, anche se dovesse avere dei problemi.
Bisogna rispettare queste persone, e offrire loro i nostri omaggi, mentalmente, per il fatto di aver accettato Krishna come il fine della vita, ma non dobbiamo associarci con loro perche' hanno ancora un comportamento dubbio, che non puo' aiutarci nel nostro progresso (se e' vero che e' cosi').
------------------
Io sono molto degradato Gokula,ho pensieri sessuali ecc., ma per migliorare(come desidero) devo guardare in alto,non in basso.Spero che tu possa fare un pò di chiarezza nella mia mente e ti prego di dirmi se secondo te sbaglio a non voler frequentare quella persona.
X pensa di sì ma questo non cambia ovviamente i nostri ottimi rapporti.
------------------
Quello che dici e' perfetto, e non sbagli a pensarla cosi'.
Se non e' favorevole per il tuo progresso spirituale, e' meglio non frequentare quella persona.
Assicurati pero' di non commettere offese nei suoi confronti.

Tuo servitore in coscienza di Krishna
Gokula Tulasi das
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,12 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum