RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]



                                     


Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 RADIO KRISHNA CENTRALE
 DOMANDE E RISPOSTE N. 28
 Un corpo due anime è possibile?
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

william
Utente Medio



Lombardia


20 Messaggi

Inserito il - 27/06/2016 : 15:32:01  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna,
Vorrei sapere se è possibile che in un corpo posso starci dentro due anime.
Grazie per la risposta.

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1969 Messaggi

Inserito il - 27/06/2016 : 23:27:29  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Caro William, Hare Krishna, ben ritrovato sul forum di RKC e grazie per la domanda !

Si, certamente in un corpo materiale possono coesistere 2 o piu' anime spirituali, anzi in realta' ogni corpo materiale, anche quello di un microbo, o di qualunque essere vivente (cioe' dotato di coscienza) per quanto minuscolo sia, contiene un'anima spirituale che lo muove: la coscienza e' infatti una funzione dell'anima.

La seguente conversazione tenuta tra Srila Prabhupada ed alcuni suoi discepoli, lo chiarisce in modo preciso:

dr. Singh: Una delle questioni più comuni che sorgono quando si intraprende lo studio della biologia riguarda ciò che distingue l'essere vivente da ciò che è privo di vita. Secondo i testi scienti­fici, la differenza consiste essenzialmente nel fatto che l'essere vivente può muoversi e riprodursi, mentre la materia inerte non può fare nè l'uno nè l'altro. Ma questi libri non parlano mai della natura dell'anima o della coscienza dell'essere vivente.

Srila Prabhupada: Eppure la coscienza è il sintomo principale della vita. Soltanto grazie alla coscienza l'essere vivente può muoversi e riprodursi. L'essere vivente è dotato di coscienza, perciò pensa di sposarsi e di mettere al mondo dei figli.
I Veda spiegano l'origine della coscienza -tad aiksata bahu syàm: Dio, l'Essere cosciente originale, decise di farSi moltepli­ce (Chàndogya Upanisad 6.2.3).
Senza coscienza non c'è possi­bilità di riprodursi.
...
I giardinieri danno l'acqua agli alberi verdi: perchè non innaffiano anche quest'albero morto per farlo rin­verdire?
dr. Singh: Per esperienza sanno che non tornerà in vita.
Srila Prabhupada: Quale elemento gli manca? Gli scienziati dicono che la vita è dovuta a un insieme di elementi chimici, ma tutti i componenti chimici che si trovano nell'albero vivo ci sono anche dopo che è morto, e contribuiscono del resto a far vivere innumerevoli organismi come i microbi e gli insetti. Senza dub­bio esiste ancora la vita in questo albero.
dr. Singh: Ma gli manca la sua propria energia vitale.

Srila Prabhupada: Sì, questa è la differenza. La forza vitale è un'entità distinta, individuale, e l'entità individuale che era quest'albero se n'è andata. La prova è che l'albero è morto seb­bene tutti gli elementi necessari alla vita siano ancora presenti in esso.

Facciamo un altro esempio: supponiamo che io lasci l'apparta­mento in cui ho vissuto. Anche se io me ne sono andato, altri esseri continuano ad occuparlo - formiche, ragni, e così via. Sarebbe dunque falso concludere che poichè io ho lasciato que­sto appartamento, esso non può più ospitare la vita. Ci sono ancora altri esseri viventi, ma sono io -l'anima individuale- che me ne sono andato.

I componenti chimici dell'albero sono para­gonabili all'appartamento: essi costituiscono solo l'ambiente in cui agisce la forza vitale individuale, l'anima. E l'anima è indivi­duale. Io sono un individuo, perciò posso lasciare l'appartamen­to. Anche i microbi sono esseri individuali; ognuno di loro ha una coscienza individuale. Se si muovono in una direzione, e incontrano un ostacolo, pensano "Devo andare da un'altra parte." Hanno una personalità.

Karandhara: Ma non c'è più traccia di personalità in un corpo morto.

Srila Prabhupada: Questo indica che l'anima individuale ha lasciato quel corpo. Poichè l'anima se n'è andata, l'albero non cresce più.

dr. Singh: In altre parole, Srila Prabhupada, ci sono innumere­voli minuscoli esseri che vivono all'interno del corpo insieme con l'essere individuale a cui questo corpo appartiene. Giusto?

Srila Prabhupada: Sì. Il mio corpo ospita milioni di esseri viven­ti. Talvolta negli intestini si trovano dei vermi che si nutrono del cibo che noi mangiamo; per questo motivo alcune persone hanno sempre un grande appetito ma non traggono alcun bene­ficio dal cibo che mangiano. Nel mio corpo ci sono milioni di esseri viventi -tutti individuali come lo sono io- ma io resto il proprietario di questo corpo, come potrei essere il proprietario di un giardino che è abitato da innumerevoli esseri viventi.

Un discepolo: Ciò significa che quando mangio krsna-prasàda(cibo consacrato, offerto a Krsna), anche gli esseri viventi che si trovano nel mio corpo ne traggono beneficio?

Srila Prabhupada: Certamente. Tu sei il loro benefattore. (Tutti ridono) Prendi krsna-pràsadaper il bene altrui.

Karandhara: E' un'opera di beneficenza!
Srila Prabhupada: Sì, ma ad essi non manca certamente il cibo all'interno del vostro corpo, non occorre che vi preoccupiate di nutrirli...

-----------------------------

Haribol !

Gokula Tulasi das

(RKC Mayapur)


Torna all'inizio della Pagina

william
Utente Medio



Lombardia


20 Messaggi

Inserito il - 28/06/2016 : 17:12:59  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna,

Grazie per la risposta ma forse non sono stato molto preciso e mi scuso,la mia domanda piu'nel dettaglio è la seguente:
In un solo corpo possono esistere due anime oppure in ogni singolo corpo ci puo essere un anima sola?

Non ho trovato ancora risposte a questo quesito.

Haribol.

William
Torna all'inizio della Pagina

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1969 Messaggi

Inserito il - 28/06/2016 : 23:50:22  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna William, dipende da quale tipo di corpo stiamo considerando.
Nel post precedente e' spiegato che nel corpo umano, per esempio, coesistono Milioni di anime, poiche' il corpo materiale di ogni singolo essere vivente, pur infinitesimale come un microbo, un verme o un batterio dell'intestino, e' guidato da un'anima spirituale individuale.

Se questo concetto ancora non risponde, prova a specificare di quale corpo stai parlando.

Grazie, Haribol !

Gokula Tulasi das
(RKC Mayapur)
Torna all'inizio della Pagina

william
Utente Medio



Lombardia


20 Messaggi

Inserito il - 30/06/2016 : 12:58:56  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna,

Perfetto nel corpo umano coesistono Milioni di anime,(IO)singola anima spirituale che cosa ho di cosi speciale rispetto alle altre
che comando un corpo fatto di anime?
A questo punto sono anche responsabile di un piccolo universo in miniatura?

Grazie e scusate la mia insistenza nel porre domande,comunque devo dire che la coscienza di Krishna ha molto modificato in modo positivo
la mia vita e mi rendo conto che quando non seguo le indicazioni delle scritture vediche la mia strada si riempe di guai.

Saluti.
Torna all'inizio della Pagina

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1969 Messaggi

Inserito il - 30/06/2016 : 15:06:43  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna William,

il fatto che un'anima individuale possa guidare un intero corpo umano oppure un microbo (che magari vive dentro, un corpo umano), un elefante, un uccello, un essere celeste, un albero gigantesco oppure un'ameba microscopica, o qualsiasi altra delle 8.400.000 forme di vita (corpi materiali) che esistono nell'Universo, dipende semplicemente dal karma di ognuno di questi esseri, rispettivamente.

Ogni anima spirituale assume il corpo che le spetta in base alle proprie attivita', buone, cattive e miste, compiute nelle vite precedenti, e in base a tale somma di reazioni le viene dato un certo tipo di corpo, destinato a durare un certo tempo.

In generale no, come anime che guidano il proprio corpo umano non siamo responsabili di cio' che avviene all'interno del corpo, visto che tra l'altro non ne siamo neppure consapevoli (o non in modo completo e chiaro, comunque).

Il principio e' quello di fare il possibile, in modo ragionevole e sensato, per mantenere il nostro corpo in buona salute, per poterlo impegnare nel processo scientifico del bhakti yoga ( www.radiokrishna.com/bhaktiyoga )

Se ci manteniamo sul piano trascendentale, teniamo facilmente lontani i guai, per quanto possibile in questo mondo, poiche' stiamo obbedendo alle leggi del Signore, e perseguendo il vero scopo dell'esistenza, il ritorno a Dio, nella nostra dimora originale.

Ma anche se non riuscissimo a tenere lontani certi problemi, praticamente inevitabili nell'esistenza materiale, saremmo almeno sulla strada giusta, e alla fine di questa vita ne vedremmo sicuramente i risultati.

Buon proseguimento e un caro saluto, Haribol !

Gokula Tulasi das
(RKC Mayapur)

Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,14 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum