RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]



                                     


Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 RADIO KRISHNA CENTRALE
 DOMANDE E RISPOSTE N. 26
 Astenersi da carne, pesce e uova
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

gargam
Utente Medio



Lombardia


29 Messaggi

Inserito il - 06/05/2015 : 13:46:39  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna,

perchè è necessario astenersi da carne, pesce, uova (ed aggiungerei anche dal caffè e dal thè), se questa non è un'ingiunzione precisa che proviene da Krishna stesso?

Intendo dire, nella Bhagavad gita non si trovano versi che vietano esplicitamente questi cibi.

Grazie della risposta.

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1972 Messaggi

Inserito il - 14/05/2015 : 05:46:20  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna,

nella Bhagavad Gita (9.26) Krishna elenca quali cibi possono esserGli offerti, e per esclusione, tutti gli altri non possono esserGli offerti:

patram puspam phalam toyam
yo me bhaktya prayacchati
tad aham bhakty-upahritam
asnami prayatatmanah

TRADUZIONE
"Se qualcuno Mi offre con amore e devozione, una foglia, un fiore, un frutto e dell'acqua, accetterò la sua offerta".

SPIEGAZIONE di Sua Divina Grazia Bhaktivedanta Svami Prabhupada:

"[...]
Il metodo è così facile che basta offrire una foglia, un frutto o dell’acqua al Signore Supremo in un attitudine di amore genuino, e il Signore sarà contento di accettare l’offerta.
[...]
Dopo aver dimostrato di essere il Signore originale, il beneficiario supremo e il vero oggetto di tutte le offerte sacrificali, Krishna rivela quali offerte desidera ricevere.
Infatti, se vogliamo votarci al Signore col servizio di devozione e purificarci per raggiungere lo scopo dell’esistenza, che è il servizio d’amore assoluto al Signore, la prima cosa è sapere ciò che Egli Si aspetta da noi.

Chi ama Krishna Gli offrirà tutto ciò che Lui desidera, e non ciò che gradisce o non ha chiesto. Niente carne dunque, né pesce né uova, che Egli del resto non accetterebbe.

Il Signore indica chiaramente in questo verso le offerte che desidera ricevere e che accetterà con piacere: una foglia, un frutto, un fiore, dell’acqua. Se avesse voluto carne, pesce o uova, non avrebbe mancato di menzionarli !

È evidente quindi che non accetterà tali offerte. Verdure, cereali, frutta, latte e acqua sono il nutrimento adatto all’essere umano, e Krishna stesso lo raccomanda. Nessun altro alimento deve dunque esserGli offerto, perché lo rifiuterebbe. Se non si rispetta il Suo desiderio, come si può parlare di amore e di devozione per Dio ?

Sri Krishna spiegava, nel verso tredici del terzo capitolo, che soltanto i cibi offerti in sacrificio sono puri e adatti a nutrire coloro che vogliono progredire verso lo scopo dell’esistenza e liberarsi dalla schiavitù materiale. Invece quelli che non offrono il loro cibo in sacrificio, aggiungeva il Signore nello stesso verso, mangiano solo peccati; ogni boccone che ingoiano li fa sprofondare sempre più nei grovigli della natura materiale.

Viceversa, preparare piatti vegetariani semplici e saporiti, offrirli davanti all’immagine di Krishna o davanti alla murti, la Sua forma nel tempio, prosternandoci e pregandoLo di accettare la nostra umile offerta, sono atti che ci fanno certamente progredire nella vita, che purificano il nostro corpo, e producono tessuti cerebrali più fini schiarendo così i nostri pensieri.

Ma soprattutto, l’offerta dev’essere fatta con un sentimento d’amore. Krishna non ha bisogno di cibo, Lui possiede già tutto quello che esiste ma accetta l’offerta di chi desidera soddisfarLo in questo modo. Perciò l’ingrediente principale nella preparazione, nella presentazione come nell’offerta di questi piatti, è l’amore per Krishna".
[...]
-------------------------

Per quanto riguarda poi, aglio, cipolla, funghi (anche coltivati), the, caffe' e quant'altro (vedi una lista piu' completa qui: http://padasevanam.mediarama.com/rkcforum/forum/topic.asp?TOPIC_ID=54 ), essi favoriscono l'influsso dell'ignoranza, secondo la suddivisione vedica che distingue cibi in virtu', in passione ed in ignoranza, e quindi non sono adatti all'essere umano, in particolare a chi intenda progredire spiritualmente.

Haribol !

Gokula Tulasi das
(RKC Mayapur)



Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,11 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum