RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 RADIO KRISHNA CENTRALE
 DOMANDE E RISPOSTE N. 23
 la vita all'interno e all'esterno del tempio
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione   

bluviolino
Nuovo Utente


Lombardia


3 Messaggi

Inserito il - 18/08/2011 : 03:21:42  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Saluti a tutti,mi trovo per la prima volta a pubblicare una domanda in questo forum e ringrazio sin d'ora chiunque dovesse prenderla in considerazione.

sono in contatto da relativamente poco tempo (circa 9 o 10 mesi) con l'esperienza del Bhakti Yoga e mi è sorto il seguente interrogativo: poichè a quanto mi sembra di comprendere (ma correggetemi se vado errando) l'ideale applicazione della suddetta Via dovrebbe aderire il più possibile a quanto succede all'interno dei villaggi e delle comunità,vorrei capire quali possono essere le differenze più significative tra la vita all'interno del tempio e la vita all'esterno.
lo stesso interrogativo mi pongo per quanto riguarda la figura di un Devoto Iniziato (spero di utilizzare una terminologia appropriata) e un semplice praticante degli insegnamenti del Bhakti Yoga.

so che potrebbero sembrare due domande banali o sciocche,ma spero che il mio intento sia compreso.

grazie ancora

Hare Krishna

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1982 Messaggi

Inserito il - 18/08/2011 : 15:05:40  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Caro amico, Hare Krishna, grazie delle domande e benvenuto sul forum di RKC !

In risposta alla tua prima richiesta, si puo' dire che le attivita' principali svolte nel tempio o nella comunita', cioe' il programma spirituale, la recita del mantra Hare Krishna, lo studio dei libri di Bhaktivedanta Svami Prabhupada sul bhakti yoga, la preparazione del cibo da offrire al Signore eccetera, servono come dimostrazione di quelle attivita' che si dovrebbero svolgere anche a casa propria, se vogliamo ottenere i risultati di questa pratica (il bhakti yoga, appunto, o servizio devozionale offerto a Krishna).

Seguendo tale esempio, ognuno puo' modellare la propria vita in modo da poter eseguire queste stesse attivita', in qualsiasi luogo o situazione si trovi.

La coscienza di Krishna e' una vera e propria scienza, e il metodo per acquisirla e' altrettanto scientifico, con risultati garantiti, indipendentemente dalla posizione sociale, familiare, lavorativa ecc. che possiamo assumere per diversi motivi esterni, circostanziali, a patto di seguire i principi e le regole stabilite.

E' ovvio che vivendo in un tempio o in una comunita', dove queste attivita' sono preponderanti e segnano il corso dell'intera giornata-tipo, per 24 ore al giorno, il progresso e i risultati si otterranno, di norma, piu' velocemente che dedicandosi alla pratica solo qualche ora al giorno.

Proprio come se fossimo degli uomini d'affari, aumenteremmo maggiormente il nostro business recandoci alla borsa tutti i giorni, piuttosto che rimanendo a casa o andando altrove.

Tuttavia la pratica della coscienza di Krishna, cosi' come l'ha stabilita il maestro spirituale fondatore del movimento, Srila Prabhupada, e' cosi' potente che perfino in situazioni di non completo assorbimento in attivita' spirituali "dirette" offerte a Krishna, Dio, la persona suprema (come succede piu' spesso nel tempio, per esempio), si puo' avanzare ugualmente in modo rapido e sicuro sulla via del bhakti yoga, "spiritualizzando" tutte le nostre azioni, anche quelle indirette, e rimanere sul piano trascendentale, chiamato "brahma-bhuta", seguendo semplicemente le regole ed i principi stabiliti.

Quindi non c'e' una fondamentale differenza tra vita dentro o fuori dal tempio, per chi ha impararato a mantenersi sempre sul piano spirituale. Possiamo anzi dire che il tempio, o la comunita', serva proprio ad istruire chiunque lo desideri su come mantenersi tale, mostrando nella pratica le attivita' che lo consentono: se possibile, e' suggerito passarvi uno o piu' periodi di tempo, proprio per capire come queste attivita' si possano inserire, poi, nel proprio contesto di vita, in accordo alle circostanze.

Possiamo anche offrire il nostro servizio ad un tempio, sempre in base alle circostanze (al tempo libero che abbiamo, eccetera).

Gradualmente, quando saremo giunti ad una pratica sicura, costante e gioiosa, saremo noi stessi desiderosi di offrire un servizio sempre piu' significativo a Krishna, parlando di Lui ad altri, distribuendo libri, cibo, ecc., aprendo a nostra volta centri, templi o comunque diffondendo, o aiutando in qualche modo a diffondere la stessa scienza spirituale, a beneficio di tutti.

Per esempio, qui alla redazione di RKC fa capo un gruppo "virtuale" di circa 350 persone (ad oggi), che offrono il loro servizio "a distanza", principalmente tramite internet, rimanendo nella propria situazione di vita (familiare, lavorativa ecc.), sviluppando un ottimo livello di pratica personale del bhakti yoga, e contribuendo ugualmente alla diffusione di questa conoscenza nella societa'.

Alcuni tengono lezioni o conferenze, o aprono centri per parlare di Krishna nella loro zona, e cosi' vengono a formarsi altri gruppi e sottogruppi, di devoti e di interessati alla coscienza di Krishna, in tutto il mondo.

Saltuariamente ci incontriamo da qualche parte per conoscerci meglio e per scambiarci idee, commenti, e godere di un'amichevole associazione spirituale, ti invitiamo senz'altro ad unirti a noi quando lo desideri: benvenuto ! (Qui trovi il PROGRAMMA, e qui le FOTO dell'ultimo incontro che abbiamo tenuto in Toscana).

Per quanto riguarda la tua seconda richiesta, abbiamo parlato molto sul forum dei vari tipi di iniziazione e del loro significato, per favore leggi queste 2 discussioni:

1) http://padasevanam.mediarama.com/rkcforum/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1490

2) http://padasevanam.mediarama.com/rkcforum/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1442

ed eventualmente quelle consigliate, di cui sono riportati i link all'interno, cosi' potrai facilmente capire la (poca) differenza tra quello che tu chiami "un devoto iniziato" e un praticante del bhakti yoga, poiche' l'iniziazione deve appunto servire a confermare tale pratica.

Per ogni necessita', siamo a tua disposizione, buon proseguimento con la coscienza di Krishna, alla prossima, Haribol (il nostro saluto, che significa "cantiamo il santo nome del Signore, Hari") !

Gualberto Berti
(Gokula Tulasi das)
Torna all'inizio della Pagina

bluviolino
Nuovo Utente


Lombardia


3 Messaggi

Inserito il - 20/08/2011 : 05:59:55  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
grazie infinite! ne approfitterei per inserire un'ulteriore domanda,se possibile:

la vita di un devoto "iniziato" deve quindi necessariamente svolgersi all'interno del tempio per considerarsi efficace o comunque mantiene il medesimo valore (devozionalmente parlando) anche all'esterno?

intendo dire: ho compreso (spero) l'importanza e l'utilità della vita monastica,ma vorrei capire se il devoto iniziato che decide di continuare la sua vita altrove rispetto al tempio,non "decade" in termini "ufficiali" (quindi in termini di iniziazione).

immagino che la domanda sia contorta,ma spero che sia egualmente comprensibile

Haribol
Torna all'inizio della Pagina

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1982 Messaggi

Inserito il - 20/08/2011 : 13:31:19  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna, grazie a te per l'interesse.

Come dicevamo, non c'e' una fondamentale differenza tra un "devoto iniziato" e un qualsiasi "praticante del bhakti yoga" (a patto che segua lo stesso metodo, stabilito dal fondatore), se non, un riconoscimento ufficiale, anche esterno, da parte della comunita' dei devoti.

Infatti praticare il bhakti yoga, significa aver gia' ricevuto, all'interno del proprio cuore, l'iniziazione (quella chiamata "siksha"), da un maestro spirituale autentico, che nel nostro caso e' Srila Prabhupada: in altre parole, chi decide di seguire le sue istruzioni, con piena sincerita', e' automaticamente considerato suo discepolo a tutti gli effetti, come spiegavamo appunto in una delle discussioni citate.

L'ulteriore iniziazione "diksha", la cerimonia esterna con la quale si riceve il nome spirituale, si puo' paragonare ad un'etichetta apposta su una bottiglia, che ne descrive il contenuto. Questo contenuto era gia' presente nella bottiglia (nel nostro esempio, e' il fatto di seguire il metodo del Bhakti Yoga stabilito da Srila Prabhupada con sincerita'), ma proprio come con l'apposizione dell'etichetta, chiunque puo' sapere cosa contiene una bottiglia, similmente quando un devoto e' "iniziato", ha un nome spirituale ed un maestro iniziatore che fa parte della Associazione Internazionale per la coscienza di Krishna, fondata appunto da Srila Prabhupada, si puo' conoscere la sua posizione di devoto di Krishna ufficialmente, pubblicamente.

Naturalmente il praticante, prendendo l'iniziazione "diksha", oltre a confermare i principi devozionali che gia' segue, beneficia anche di altri vantaggi, dei quali abbiamo parlato nelle discussioni gia' citate e in altre, per esempio qui: http://padasevanam.mediarama.com/rkcforum/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1442

Ma per rispondere alla tua domanda, no, entrambi i tipi di iniziazione non hanno decadenza temporale, e non dipendono dal fatto di vivere all'interno del tempio o meno, sia prima che dopo l'iniziazione ufficiale, ne' da qualsiasi altra condizione esterna.

Riassumendo, finche' una persona segue i principi e le regole stabilite da Srila Prabhupada, sta praticando in modo scientifico il bhakti yoga e ne otterra' comunque i benefici, indipendentemente dalle circostanze esterne in cui sceglie di vivere: l'efficacia della pratica dipende piuttosto dalla nostra sincerita' d'intenzione e dal grado di attinenza al metodo stabilito.

Piu' precisamente ci atteniamo al processo cosi' com'e' stato dato, cioe' ai principi e alle regole stabilite da Srila Prabhupada, e piu' il nostro avanzamento spirituale sara' rapido e sicuro.

Buon proseguimento, Haribol !

Gokula Tulasi das
Torna all'inizio della Pagina

bluviolino
Nuovo Utente


Lombardia


3 Messaggi

Inserito il - 20/08/2011 : 16:46:12  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
grazie infinite,per la disponibilità e per la pazienza


Haribol
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione   
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,12 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum