RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]



                                     


Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 RADIO KRISHNA CENTRALE
 DOMANDE E RISPOSTE N. 21
 Mentalità santa e demoniaca,
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

alfoncelen
Utente Medio



Campania


43 Messaggi

Inserito il - 11/11/2010 : 11:34:40  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna,i miei omaggi.

Perchè si afferma che, in questa era di kaliyuga,la mentalita santa e quella demoniaca,vivono all interno dello stesso corpo?

Haribol!!!

Alfonso.

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1961 Messaggi

Inserito il - 13/11/2010 : 11:30:30  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna Alfonso, nella nostra epoca, il kali yuga, la mentalita' divina e quella demoniaca possono coesistere in uno stesso corpo, a causa del grande numero di attivita' peccaminose compiute in generale dall'umanita', in questo periodo.

Se la societa' non segue le direttive del Signore, la coscienza dell’uomo in generale si degrada sempre piu', percio’ si possono vedere adesso persone anche virtuose, moralmente elevate e in qualche modo innocenti, per tanti aspetti della loro esistenza, abbandonarsi talvolta ad atti vili, disonesti o addirittura criminali: ma in altre epoche non e' cosi'.

Un comportamento virtuoso ed elevato, onesto, insomma con alti principi di vita, e’ dovuto alla tendenza divina, mentre un comportamento vile e perverso, malvagio, criminale ecc., e’ dovuto a quella demoniaca.

Nel capitolo 16 della Bhagavad-Gita, Krishna spiega dettagliatamente le distinzioni tra queste due mentalita’, specificando quali siano le caratteristiche degli uomini soggetti ad una o all’altra delle due tendenze, in particolare nei versi da 1 a 4, in questi termini:

VERSI 1-3
"Dio, la Persona Suprema, disse:
L'assenza di paura, la purificazione dell'esistenza, lo sviluppo della conoscenza spirituale, la carita’, il controllo di se', il compimento di sacrifici, lo studio dei Veda, l'austerita', la semplicita', la non violenza, la veridicita', l'assenza di collera, la rinuncia, la serenita', l'avversione per la critica, la compassione verso tutti gli esseri, l'assenza di cupidigia, la dolcezza, la modestia, la ferma determinazione, il vigore, il perdono, la forza morale, la purezza, la liberta' dall'invidia e dalla sete di onori - queste sono qualita' trascendentali, proprie degli uomini virtuosi dotati di natura divina, o discendente di Bharata".

VERSO 4
"Orgoglio, arroganza, presunzione, collera, rudezza e ignoranza sono le qualita' caratteristiche degli uomini di natura demoniaca, o figlio di Pritha".
----------------------

Nelle tre epoche precedenti alla nostra, gli uomini con queste due tendenze mantengono una separazione netta, ben marcata tra di loro.

Nel Satya yuga, quando i principi religiosi sono seguiti alla perfezione, la separazione e' cosi' grande che gli uomini con tendenze divine e quelli con tendenze demoniache, risiedono su pianeti diversi, dello stesso Universo.

Nel Treta yuga, i principi religiosi cominciano a decrescere, e uomini di opposte tendenze possono vivere in Paesi diversi, pur sullo stesso pianeta.

Nel Dvapara yuga, quando i principi religiosi decrescono ancor piu', possono vivere anche nello stesso Paese, ma in corpi separati.

Nel Kali yuga, quando i principi religiosi sono ignorati quasi del tutto, come avviene ai giorni nostri, queste due tendenze possono convivere addirittura nello stesso corpo, come dicevamo.

Possiamo facilmente conoscere la tendenza che agisce su di noi o sugli altri, in un dato momento, verificando se le azioni che stiamo compiendo appartengono alla natura divina o a quella demoniaca, secondo le descrizioni del capitolo 16 della Bhagavad-Gita, appunto.

E' anche ovvio che se vogliamo sviluppare una tendenza divina, ed evitare quella demoniaca (con le sue nefaste conseguenze), dobbiamo seguire i principi religiosi, mantendendoci sempre puri e situati su un piano virtuoso di esistenza.
Con "seguire i principi religiosi", si intende astenersi dal consumo di carne animale, dagli intossicanti, dal sesso illecito e dal gioco d'azzardo, che e' il minimo standard richiesto ad un essere umano propriamente detto.
In questo modo la mentalita' demoniaca non potra' entrare nel nostro corpo.

Tuttavia e' molto difficile riuscirci, semplicemente con la volonta', soprattutto a causa dell'atmosfera altamente contaminata dell'intero pianeta in questo momento. Ma diventa facile praticando il metodo del bhakti yoga, il servizio devozionale al Signore, che come effetto secondario, ci eleva automaticamente al piu' alto livello di virtu', impedendo che le influenze demoniache della passione e dell'ignoranza entrino in noi.

Invitiamo tutti i lettori del forum a sperimentare questo metodo, una guida pratica al bhakti yoga e' disponibile sul nostro sito, a questa pagina: www.radiokrishna.com/bhaktiyoga

Haribol !

Gokula Tulasi das
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,17 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum