RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]



                                     


Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 RADIO KRISHNA CENTRALE
 DOMANDE E RISPOSTE N. 16
 kamsa (chi e' ucciso da Dio e' liberato, n.d.r.)
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'č:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

ele
Utente Medio



35 Messaggi

Inserito il - 27/02/2009 : 19:37:29  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krihna Gokula,tutte le glorie a Srila Prabhupada,rileggendo "Il libro di Krishna" nel primo capitolo si dice,cito testualmente:"per la grazia di Narada,Kamsa divenne cosciente della sua esistenza precedente.Seppe di essere stato un asura di nome Kalanemi,ucciso da Visnu.";vorrei per favore sapere se possibile come ha fatto a riprendere nascita quando si dice che se qualcuno viene ucciso da Dio viene immediatamente liberato o s'intende quando cio' avviene solo per mano di Krishna Stesso? HARIBOL !!

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1978 Messaggi

Inserito il - 01/03/2009 : 20:08:52  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Cara ele, Hare Krishna,

grazie dell'ottima domanda, che denota la tua attenzione nello studio della scienza spirituale del Signore.

Chi viene ucciso da Krishna o da una delle Sue forme trascendentali Vishnu-tattva (come Sri Vishnu, che uccise Kalanemi), ottiene senza alcun dubbio la liberazione.

Il tipo di liberazione accordata ai demoni, pero', generalmente e' la "sayujya - mukti", cioe' la fusione dell'anima spirituale nel Brahman impersonale o nel corpo del Signore.

Da quella posizione, dopo un certo tempo si deve tornare di nuovo nel mondo materiale, a causa della tendenza ad agire che l'anima individuale possiede eternamente.

E' vero che alcuni demoni uccisi da Krishna in persona, come Putana per esempio, hanno raggiunto la liberazione personale, diventando immediatamente Suoi compagni nel mondo spirituale, ma cio' rappresenta un'occasione piu' rara.

Infatti nemmeno l'uccisione da parte del Signore toglie mai il libero arbitrio dell'anima inviduale, con il quale essa puo' scegliere di mantenere una mentalita' demoniaca, anche dopo essere stata liberata da ogni contaminazione: in questo caso, dovra' necessariamente tornare in un corpo materiale, probabilmente come demone (vedi Kamsa), dato che mantiene il suo astio verso Krishna.

Se invece accetta di nuovo la sua posizione originale, subordinata al Signore, puo' certamente essere elevata al mondo spirituale e tornare ad associarsi direttamente con Krishna (vedi Putana, che ha preso la posizione di balia di Krishna a Gokula).

Questa e' la scelta che un'essere individuale puo' fare, utilizzando il proprio libero arbitrio: servire Krishna o servire Maya, la Sua potenza d'illusione.


Haribol !

Gokula Tulasi das
Torna all'inizio della Pagina

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1978 Messaggi

Inserito il - 02/03/2009 : 21:14:38  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna, ho trovato alcuni dettagli interessanti sull'argomento nella spiegazione di Srila Prabhupada ai versi 2.7.35-36 dello Srimad Bhagavatam, la riporto parzialmente qui:

"[...]
Dobbiamo sapere che tutti gli esseri uccisi in questo modo [da Krishna Stesso a dai Suoi compagni, come Balarama o Arjuna, n.d.r.], ottennero la liberazione, fondendosi nel brahmajyoti del Signore o essendo ammessi nella Sua dimora, sui pianeti Vaikuntha.
[...]
Tutti coloro che parteciparono alla battaglia di Kuruksetra, o che in qualche modo entrarono in contatto con Sri Krishna, con Baladeva o con altri Suoi rappresentanti, furono elevati ad un livello di esistenza spirituale, secondo la natura dei loro pensieri al momento della morte.
Coloro che riconobbero Krishna come il Signore supremo raggiunsero Vaikuntha, e coloro che videro in Lui soltanto un uomo potente ottennero la liberazione fondendosi nell'esistenza spirituale del brahmajyoti impersonale del Signore".
[...]
--------------------

Quindi questo e' il fattore discriminante tra chi, pur essendo ucciso dal Signore, raggiunge i pianeti spirituali definitivamente, e chi invece si fonde nel brahmajyoti impersonale (dal quale dovra' poi tornare nel mondo materiale): chi riconosce Krishna come Dio, rientra nel primo caso, chi non Lo riconosce, nel secondo.

Haribol !

Gokula Tulasi das
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina č stata generata in 0,12 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum