RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]



                                     


Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 CORSI DI STUDIO
 Il Nettare della Devozione
 Capitolo 38
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Andrea.m
Moderatore


Emilia Romagna


147 Messaggi

Inserito il - 27/09/2007 : 10:53:03  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna a tutti,

continuiamo oggi con il capitolo 38 del Nettare della Devozione intitolato: “L’indifferenza e il sentimento di separazione”.

L’indifferenza e il sentimento di separazione sono sintomi di estasi spirituale provati da devoti molto elevati, essi hanno raggiunto il massimo grado del servizio devozionale (uttama adhikari) e per questo sempre assorti nel pensiero di Krishna, Dio, La Persona Suprema.

Talvolta la manifestazione di questi sentimenti è così intensa che il devoto agisce in un modo che normalmente sarebbe giudicato inconcepibile, ma che in realtà trova la sua spiegazione nel grande amore che prova per Krishna, il Signore.

Un esempio di ciò viene dalla vita di Prahlada Maharaja, i cui divertimenti sono narrati nel settimo canto dello Srimad Bhagavatam e sono in relazione alla manifestazione divina di Sri Nrishimha Deva.

Egli era stato un devoto fin dalla nascita, e addirittura anche nel grembo della madre poté usufruire della conoscenza trascendentale grazie agli insegnamenti del santo Narada, e nonostante la sua giovane età non fu mai attratto dai giochi dei bambini che erano suoi coetanei e compagni di classe.

Per questo motivo, poiché era perfettamente realizzato nella coscienza di Krishna e godeva interiormente di questa relazioni col Signore, sembrava agli occhi di tutti un bambino introverso.

Altre volte invece, mentre predicava ai compagni di classe le glorie del Signore, danzava con la disinvoltura di chi è preso da pazzia, e assorto nei divertimenti di Krishna, talvolta si metteva anche a mimarli.

Riguardo ad altre grandi personalità vaishnava è riferito che a volte esse si smarriscono guardando il cielo burrascoso, perché le nuvole in questo stato assumono lo stesso colore della carnagione di Krishna, suscitandone il ricordo.

Uddhava può essere preso come esempio concreto di questo speciale sentimento, è narrato infatti che un giorno egli salì su monte Raivataka per osservare nei minimi particolari l’ammassarsi delle nuvole scure. Sconvolto, Uddhava si mise a rivolgere preghiere alle nuvole e manifestò la sua gioia prosternandosi davanti ad esse.

L’estasi si può manifestare anche attraverso l’insonnia come nel caso del re Yudhishthira, il quale afferma:

“Nei tre mondi, non ho altro parente che Krishna, il conduttore del carro di Arjuna. Così, giorno e notte la mia vita è esasperata per l’assenza dei Suoi piedi di loto, e mi domando dove e come potrò ritrovare l’equilibrio della mente”.

Come dicevamo all’inizio, l’espressione di questi sentimenti è tipica di quei devoti che hanno raggiunto la massima perfezione del servizio devozionale, è quindi scorretto cercare di elevarsi artificialmente a questo piano senza rispettare perfettamente tutte le regole e i principi regolatori che sono propri del servizio devozionale.

Un tale comportamento è tipico di una classe di pseudo devoti definiti “prakrita sahajya”, i quali cercano artificialmente di elevarsi ad un piano superiore di servizio devozionale senza possederne i requisiti spirituali.

Tale atteggiamento dovrebbe essere accuratamente evitato dal devoto che intende seriamente progredire spiritualmente, e che dovrebbe quindi attenersi alle attività prescritte dal maestro spirituale, fiducioso del fatto che l’adempimento a queste istruzioni gli garantirà senza dubbio di vedere Krishna faccia a faccia in questa stessa vita, e infine il ritorno nella Sua dimora nel mondo spirituale.

Grazie

Fine


  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,11 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum