RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 RADIO KRISHNA CENTRALE
 DOMANDE E RISPOSTE N. 11
 potrò sembrare stupido....
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

zag
Utente Medio



15 Messaggi

Inserito il - 06/06/2007 : 18:43:08  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
ma non mi è kiro il "meccanismo" inerente all'anima e alla sua reincarnazione.

Ho appena finito di leggere "verso il nirvana" del Dalai Lama. Questi parla di corpo sottile (la mente) e non di un'anima che trasmigra di corpo in corpo. Una sorta di coscienza insita nella materia che resta come sospesa dopo la nostra morte e che potrà ritornare ad essere, un giorno, nuovamente forma umana o animale o kissà...

ma qual è l'esatto meccanismo della reincarnazione? potrebbe essere questa l'interpretazione buddica che vuole conciliare scienza moderna e filosofia: muoio, il mio corpo diventa polvere (con uno stato di coscienza inferiore quasi nullo, da questa polvere hanno origine poi dei batteri, che un giorno verranno ingeriti da un verme che a sua volta finirà in pasto a un pesce e allora , magari, io potrei avere di nuovo una certa coscienza di me come pesce ed essermi "reincarnato", per così dire, in un pesce... così potrebbe quasi sembrare logico.
1) Può essere questa una corretta interpretazione della reincarnazione secondo il Dalai Lama e il buddismo moderno in genere??? so che non dovrei chiederlo a voi ma confido sulla vostra tolleranza ed enorme cultura in fatto di "trasmigrazione" :)
2) Tuttavia mi kiedo,( e vi kiedo, secondo la visione vedica) un'anima che fugge dal mio corpo al momento del trapasso come fa ad entrare nel corpo di un altro essere umano visto che al momento della sua nascita questi è ancora nell'utero di sua madre???? come fa l'anima di un altro essere a penetrarlo????

Non sarebbe piu' logico pensare che sua madre gli darà tutto, non solo un corpo e una forma secondo la legge della natura fissata da Dio, ma anche l'anima che è propria dell'essere umano.

So di essere stato incomprensibile e forse anche un pò ridicolo con questo discorso sulla reincarnazione, ma proprio non mi è chiaro il meccanismo, e tra quello che dite voi , che parlate di un'anima, e quello che dicono i buddisti trovo grandi differenze...

p.s la mia interpretazione della reincarnazione "buddista" secondo la scuola moderna è corretta?

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1982 Messaggi

Inserito il - 09/06/2007 : 02:07:59  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Citazione:
ma qual è l'esatto meccanismo della reincarnazione?...
Caro amico, Hare Krishna, grazie per le domande, a cui risponderemo basandoci sulla scienza vedica, come e' nostro uso, e come vogliono le regole del nostro forum (vedi qui : http://padasevanam.mediarama.com/rkcforum/forum/topic.asp?TOPIC_ID=690 ).

La trasmigrazione dell'anima e' la prima lezione che Krishna da' nella Bhagavad-Gita, ed e' spiegata perfettamente in soli 2 versi (il 12 e il 13 del capitolo 2):

Dio, la Persona Suprema, disse: (...)

"Mai ci fu un tempo in cui non esistevamo, Io, tu e tutti questi re, e in futuro mai nessuno di noi cesserà di esistere".

"Come l'anima incarnata passa, in questo corpo, dall'infanzia alla giovinezza e poi alla vecchiaia, così l'anima passa in un altro corpo all'istante della morte. La persona saggia non è turbata da questo cambiamento".

In seguito Krishna descrive anche le qualita' dell'anima, e dice che

"Per l'anima non vi è nascita né morte. La sua esistenza non ha avuto inizio nel passato, non ha inizio nel presente e non avrà inizio nel futuro. Essa è non nata, eterna, sempre esistente e primordiale. Non muore quando il corpo muore".
---
Noi, siamo quell'anima, l'essere senziente, cosciente, all'interno del corpo materiale. Il corpo materiale e' paragonato ad una macchina, guidata dall'essere vivente spirituale eterno. Quando questa macchina materiale, di durata temporanea, non e' piu' utilizzabile (per vecchiaia, per malattia, ecc.), l'essere vivente, che invece e' eterno, sara' inviato in un'altro corpo materiale, anch'esso temporaneo, secondo il suo karma (la somma delle reazioni alle sue attivita').

Una persona realizzata spiritualmente puo' invece raggiungere i pianeti Vaikuntha, dove riprendera' il suo corpo spirituale eterno, e non dovra' piu' tornare in qualche corpo materiale temporaneo, come succede alle persone comuni.

Ogni dettaglio e' spiegato nei libri di Srila Prabhupada, il maestro spirituale fondatore del movimento Hare Krishna. La Bhagavad-Gita ed altri sono pubblicati anche on-line sul nostro sito ( http://www.radiokrishna.com/books_online.php ) , ti invito a leggerla attentamente per capire bene il processo della reincarnazione.
Citazione:
2) Tuttavia mi kiedo,( e vi kiedo, secondo la visione vedica) un'anima che fugge dal mio corpo al momento del trapasso come fa ad entrare nel corpo di un altro essere umano visto che al momento della sua nascita questi è ancora nell'utero di sua madre???? come fa l'anima di un altro essere a penetrarlo????

Non ci sono anime "fuggenti" dal corpo materiale... Siamo noi, con la nostra coscienza, a lasciare il corpo materiale al momento della morte.
Se non abbiamo raggiunto una posizione trascendentale, dovremo reincarnarci in un altro corpo materiale. La nostra anima sara' quindi introdotta dal Signore (o dai Suoi agenti incaricati, nel mondo materiale) nel seme di un maschio della specie vivente adatta a noi (per karma, sulla base delle nostre attivita' precedenti), poi quel seme fecondera' una femmina, che dara' nascita al nostro prossimo corpo materiale. E cosi' via, ripetutamente, nascita dopo nascita, nelle diverse specie di vita, che sono 8.400.000 in tutto, sempre in base alla legge di causa ed effetto, finche' rimaniamo nel mondo materiale e non ci eleviamo a livello spirituale.
Nei libri di Bhaktivedanta Svami Prabhupada e' spiegato tutto perfettamente.
Citazione:
Non sarebbe piu' logico pensare che sua madre gli darà tutto, non solo un corpo e una forma secondo la legge della natura fissata da Dio, ma anche l'anima che è propria dell'essere umano.
No, perche' un corpo materiale non puo' produrre un'anima spirituale. Viceversa, e' l'anima spirituale che produce il corpo, in base al suo desiderio, al suo karma, e alla volonta' del Signore.
La vita viene dalla vita. La materia viene dallo spirito, che e' eterno, esiste da sempre ed esistera' per sempre.
Lo spirito non puo' mai venire dalla materia, che e' temporanea e soggetta alla distruzione.

Haribol !

Gualberto Berti
(Gokula Tulasi das)
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,11 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum