RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]



                                     


Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 RADIO KRISHNA CENTRALE
 DOMANDE E RISPOSTE N. 11
 Un Saluto a tutti hare krishna.
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Viandante
Utente Medio



Piemonte


20 Messaggi

Inserito il - 02/05/2007 : 22:24:05  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ho una domanda a cui non trovo al momento conprensione in me:
nella Bhagavad gita,nella spiegazione vers.29,a pag 74,trovo scritto:

.....Ma prima di poter accettare Krisna come DIo,la persona Suprema,occorre aver compiuto molti sacrifici e grandi austerità in questa vita o in quelle precedenti.
Comunque la misericordia incondizionata di un puro devoto e l'unica via per arrivare a conoscere krisna come persona Suprema.

Quale è la ragione di diferenza tra accettare e conoscere?
Grazie a tutti i Devoti.
Angelo

RKC Mayapur
Amministratore

RKC


Estero


1978 Messaggi

Inserito il - 03/05/2007 : 00:47:12  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Caro Angelo, Hare Krishna e grazie per la domanda.

Si tratta di un'affermazione presente nel commento al verso della Bhagavad-Gita 2.29 (capitolo 2, verso 29: non in tutte le edizioni si trova a pag. 74).

In questo caso specifico, tra accettare e conoscere Dio, la persona suprema, Prabhupada non intende quasi alcuna differenza.

Generalmente pero', si puo' accettare Dio anche senza averne una profonda conoscenza, o con una fiducia non ancora completa.
ConoscendoLo meglio, la fiducia in Lui aumenta, e anche la nostra accettazione, di Lui, diventa sempre piu' profonda, piu' cosciente.

Nella spiegazione, Srila Prabhupada vuole poi anche dire che nonostante siano normalmente richiesti grandi sforzi, austerita', rinuncie, sacrifici ecc., per conoscere Krishna come persona suprema, nell'ambito di innumerevoli vite, infatti e' detto sempre nella Bhagavad Gita (7.19):

bahunam janmanam ante
jnanavan mam prapadyate
vasudevah sarvam iti
sa mahatma su-durlabhah

"Dopo molte nascite e morti chi è situato nella vera conoscenza si sottomette a Me sapendo che Io sono la causa di tutte le cause e sono tutto ciò che esiste. Un'anima così grande è molto rara",

e' tuttavia possibile saltare tutte queste tappe ricevendo la misericordia di un puro devoto, cioe' accettandolo come maestro spirituale e mettendo in pratica i suoi insegnamenti.

Srila Prabhupada ha infatti stabilito un metodo autentico di realizzazione spirituale, cosi' efficace, che in questa stessa vita, perfino senza aver compiuto alcuna altra attivita' devozionale in precedenza, e' possibile ottenere la perfetta conoscenza di Krishna come Dio, la persona suprema, e quindi la piu' alta felicita'.

Questo metodo consiste principalmente, come saprai, nel canto e la recita del mantra Hare Krishna, e nella lettura dei libri di Srila Prabhupada, che descrivono le glorie e le attivita' trascendentali del Signore e dei Suoi devoti.

Alla prossima, Haribol !

Gokula Tulasi das



Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,11 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum