RKC Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 CORSI DI STUDIO
 Il Nettare della Devozione
 Capitolo 25
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Andrea.m
Moderatore


Emilia Romagna


147 Messaggi

Inserito il - 29/03/2007 : 16:58:50  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Hare Krishna a tutti,

oggi tratteremo il 25° capitolo del NDD intitolato “I devoti di Krishna”.

È definito devoto di Krishna colui che è sempre assorto nella coscienza di Krishna; questo significa seguire le istruzioni di un maestro spirituale autentico perfettamente realizzato nel servizio devozionale.

I devoti si dividono in due categorie: coloro che coltivano il servizio di devozione per entrare nel regno assoluto (SADHAKA), e coloro che hanno già raggiunto il piano del servizio devozionale perfetto (NITYA-SIDDHA).

1) I devoti Sadhaka sono coloro che provano attrazione per Krishna, ma non sono ancora riusciti ad uscire dalla prigione materiale.

Questo devoto è animato da una fede e un amore incrollabile per Dio, è legato in amicizia con i devoti di Krishna ed è misericordioso verso gli ignoranti che cerca di elevare al servizio devozionale.

Quando tale devoto giunge a provare i vari sentimenti di estasi che procura il servizio devozionale, allora significa che sta spegnendo il fuoco dell’esistenza materiale e sta diventando sempre più perfetto nel suo servizio trascendentale verso Krishna, Dio, La Persona Suprema.

Questo livello di devozione può essere raggiunto solamente se si seguono rigidamente le orme dei grandi devoti che ci hanno preceduto, ed in particolare del maestro spirituale puro devoto di Krishna.

È detto che persino il dio della morte abbia paura di avvicinare un tale devoto.

2) Coloro che sono eternamente perfetti, i Nitya Siddha, sono caratterizzati dall’aver raggiunto un’esistenza eterna piena di felicità allo stesso livello di Krishna, e grazie al loro servizio devozionale sono riusciti ad attrarre il Signore.

Questi puri devoti non si dimenticano mai del Signore Sri Krishna e di conseguenza il Signore non si dimentica mai di loro.

Questi devoti sono talmente elevati che non hanno bisogno di sforzarsi per raggiungere la perfezione seguendo i principi regolatori della devozione, essi sono eternamente qualificati per servire il Signore.

Un esempio di questi devoti è costituito dagli abitanti di Vrindavana, il luogo sacro dove Krishna manifestò i Suoi divertimenti infantili.

Questi abitanti erano naturalmente legati a Krishna senza dover seguire nessuna norma particolare; dal Padma Purana possiamo comprendere che questi devoti discendono direttamente dal mondo spirituale per fare compagnia a Krishna per il periodo in cui Egli manifesta i Suoi divertimenti, poi una volta terminati questi stessi divertimenti, tornano nel mondo spirituale sempre accanto al Signore.

Fine

Grazie


  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
RKC Forum © RKC - tutti i diritti riservati Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,09 secondi. radiokrishna | TRKN | Snitz Forum